Huawei Mate 20 e Mate 20 Pro la fotocamera “triplica”

Sono finalmente usciti i due smartphone di fascia alta della casa cinese: "reverse charge", fotocamera tripla e altre belle novità. Huawei sfida Apple e Samsung

41
Huawei mate 20 e mate 20 Pro: la fotocamera
adv

Sono finalmente usciti i due smartphone di fascia alta della casa cinese: “reverse charge”, fotocamera tripla e altre belle novità. Huawei sfida Apple e Samsung

Huawei nel 2018 ha raggiunto ormai la sua definitiva consacrazione. Samsung e Apple devono cominciare a tremare
Addirittura, dati alla mano, in primavera i devices Huawei hanno asfaltato Apple in termini di vendite.
Ieri, a Londra, la casa cinese ha presentato i suoi due nuovi dispositivi di fascia alta: il Huawei MATE20 e il MATE20 Pro.

Ecco le caratteristiche principali

Huawei MATE20 e MATE20Pro: caratteristiche e differenze
Un design accattivante, curvo su ambo i lati, con un notch frontale.
Sul retro sono presenti ben 3 fotocamere(di cui una fino a 40 MP) e il flash in una porzione “quadrata”.Huawei mate 20 e mate 20 Pro: la fotocamera "triplica"
Il processore Kirin 980 è integrato con una GPU Turbo: la tecnologia di Huawei che permette un incremento delle attività del software, con un minore sforzo della batteria; utile anche il sensore di impronte digitali.
Lo smartphone è, inoltre resistente all’acqua e alla polvere; possibile la ricarica wireless e quella “ultra rapida” via cavo.
Il MATE 20 Pro ha un display Oled da 6,4 pollici, leggermente più piccolo rispetto al Mate 20 (Lcd). Huawei mate 20 e mate 20 Pro: la fotocamera "triplica"
Il processore è lo stesso.
Una delle differenze prevalenti è l’estetica del notch, sottile e lungo nella versione Pro, mentre nell’altra è a “goccia”, piccolo ed essenziale.
Una batteria da 4200 mAh per il Pro, mentre una da 4000 per il MATE20; solo nel modello Pro, invece, è presente lo sblocco facciale.
Argomento prezzi: 799€ al lancio per il MATE20 mentre ben 1049€ per il MATE20 Pro.
Tornando alla fotocamera, utilizzando la custodia subacquea, vengono assicurati video e foto al massimo della qualità fino a 5 metri.

Presentati anche altri due nuovi dispositivi, analizzati in questo articolo.

(Foto del sito Huawei)

“Reverse Charge”

Probabilmente le novità più grandi di tutte riguardano la ricarica della batteria. fondamentale la possibilità di effettuarla wireless ed in modalità ultra rapida tramite cavo: in 30 minuti si può ricaricare la batteria arrivando fino al 70% o fino al 58%, invece, sul MATE20.
Ma non è finita qui: Huawei introduce con il MATE20 Pro la possibilità di “ricarica inversa“: appoggiando uno smartphone, sul retro del dispositivo, esso riceverà potenza dal device principale a tal punto da ricaricare l’autonomia della sua batteria.