Hyundai: arriva la palisade, un'
adv

Può ospitare otto passeggeri e ha un motore a benzina V6 3.8 da 291 CV. In arrivo nel 2019

All’LA Auto Show di Los Angeles è stata presentata la Hyundai Palisade, automobile possente ed elegante.
L’obiettivo principale è far dimenticare alcune falle dell’attuale Santa Fe XL, tra cui la difficoltà nell’entrare o uscire dalla terza fila di sedili.
Ma la Palisade non punta solo sul numero di passeggeri disponibile, ma anche e soprattutto sulle grandi dimensioni, in pieno stile “Usa”.
I “Large Suv” hanno avuto un incremento delle vendite di oltre il 22,3% nei primi 10 mesi del 2018, tra i più apprezzati troviamo la Ford Explorer, la Volkswagen Atlas e il restyling della Mazda CX-9 e della Chevy Traverse.
Arriverà (negli Stati Uniti) nel 2019.

Un Suv che “coccola” i passeggeri

Con i suoi 480 cm di lunghezza, la Hyundai Palisade, entra a “mani basse” nel mercato dei “Large Suv”.
Le 3 file di sediolini, le dimensioni imponenti e la capacità di carico del bagagliaio rappresentano i suoi punti di forza, uniti a una grande eleganza nello stile della vettura.
Anche le persone più alte non troveranno difficoltà grazie alla struttura dei sedili.
Inoltre sono presenti molte “chicche” per coccolare i passeggeri tra cui troviamo: 7 prese usb per ricaricare i propri smartphone, ben 16 porta bicchieri e un impianto audio di ultima generazione che permette al guidatore di gestire gli altoparlanti posteriori.
Al fine di riscaldare l’intero abitacolo sono presenti le classiche “bocchette” del climatizzatore anche sul soffitto.
Il conducente può godere del quadro strumenti, da 12,3″, elegante e tecnologico.
Il sistema di infotainment prevede uno schermo a sfioramento, il cambio (automatico a 8 marce) non prevede la classica leva, bensì 3 tasti per azionare la marcia avanti, la retromarcia e “folle”.

I motori

Quella V6 3.8 con cambio automatico a 8 rapporti, spinta da 291 cavalli e 355 Nm, è l’unica motorizzazione disponibile; la trazione può essere a due o a quattro ruote.
La 4×4 può vantare il sistema HTRAC con il differenziale autobloccante elettronico e il sistema elettronico di ripartizione della coppia; le modalità di guida sono: Normal, Sport e Snow.

La definitiva consacrazione?

Come spiega il vicepresidente di Hyundai America Mike O’Brien, si punterà molto sulla qualità dei prodotti utilizzati nella fabbricazione.
Così dunque in un intervista, O’ Brien ha ribadito: “Le giunzioni a filo delle parti di carrozzeria e dei vetri vice presidente di Hyundai Motor America, con responsabilità per la pianificazione prodotto. Sono molto costose da realizzare ma danno a Palisade quella qualità percepita che lo sposta verso la fascia alta del segmento. Anche l’abitacolo è molto futuristico e molto premium, non solo nell’esecuzione del design, ma anche nei materiali e nel modo in cui distribuiamo lo spazio attraverso l’interno”.
Siamo vicini a un grandissimo salto di qualità della casa sudcoreana, che si è posta l’obiettivo di competere con altri modelli del settore, tra cui anche Cadillac.