Arma-dei-Carabinieri
adv

Un arresto e quattro denunce. Otto sanzioni covid

I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno svolto sul territorio di Portici un servizio straordinario di controllo del territorio.

74 le persone e 52 i veicoli controllati dai militari della Compagnia di Torre del Greco, durante i numerosi posti di controllo organizzati in città.

Raffaele La Monica, 60enne del posto è stato arrestato per resistenza a
Pubblico Ufficiale. Nonostante l’ALT imposto ha accelerato e ha tentato la fuga. Bloccato in corso Garibaldi dopo un breve inseguimento, La Monica è finito in
manette ed è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

Due le persone denunciate per la cosiddetta “truffa dello specchietto”: un 43enne del quartiere Pendino di Napoli e un 24enne di Secondigliano

Avevano poco prima tentato di truffare un’automobilista 39enne, facendole credere di aver danneggiato lo specchietto della loro vettura con una manovra azzardata. Le hanno poi chiesto, per evitare di coinvolgere le assicurazioni, 250 euro come risarcimento.

La donna non ha creduto ad una parola e ha allertato una delle tante pattuglie in zona. Rintracciati e identificati grazie alla prontezza della donna, che ha appuntato il numero di targa, i due dovranno rispondere di tentata truffa aggravata.

Ha 29 anni la persona denunciata per guida senza patente. E’ stato fermato in corso Umberto a bordo di uno scooter di grossa cilindrata nonostante non avesse alcun titolo che lo abilitasse alla guida.

Dovrà rispondere di ricettazione, invece, il 14enne fermato in via Bosco Catene a bordo di uno scooter con numero di telaio contraffatto. Il veicolo è stato sequestrato, il minore affidato ai genitori.

Non sono mancate le violazioni alla normativa anti-contagio: otto le persone sanzionate, tutte per la mancanza della mascherina di protezione.