adv

A casa di un pusher 86 piantine di marijuana. In una botte una revolver e giubbotti antiproiettile  

Continuano ininterrottamente e in tutta la provincia di Napoli i servizi di alto impatto disposti dal comando Provinciale di Napoli.
I Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna insieme a quelli del Reggimento Campania hanno presidiato i comuni di Pomigliano D’arco, Sant’Anastasia e Brusciano.

Svariate le perquisizioni e i controlli

Durante le operazioni i militari dell’arma hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 26enne di origini peruviane ma residente a Pomigliano e già noto alle Forze dell’ordine.

I Carabinieri hanno perquisito la sua abitazione ed hanno rinvenuto e sequestrato ben 86 piantine di marijuana ed un ulteriore quantitativo della stessa sostanza, per un peso complessivo di più di 8 chili.

A Brusciano, invece, i Carabinieri hanno trovato in un terreno agricolo abbandonato 1 pistola revolver con matricola abrasa, 3 cartucce calibro 9 e 2 giubbotti anti proiettile.

Era tutto nascosto all’interno di una botte e sul materiale sequestrato verranno effettuati degli accertamenti tecnici per verificare il loro eventuale utilizzo in reati e fatti di sangue.

48 le persone identificate, di questi 13 sono pregiudicati, e 27 i veicoli controllati. 3 le persone denunciate a piede libero perché trovate alla guida senza aver mai conseguito la patente con la recidiva nel biennio.