I Dinamici sfigati di Bagnoli
adv

Nel mio romanzo poliziesco “I Dinamici sfigati di Bagnoli” possiamo trovare una serie di personaggi molto particolari. Vediamo insieme quali sono

Come in qualsiasi romanzo poliziesco possiamo trovare tutta una serie di personaggi, più o meno importanti che però sono fondamentali per dare il giusto “ambiente” al racconto. Ve ne parlerò in questo mio articolo.

La squadra degli sfigati poliziotti del mio romanzo poliziesco

Gennaro Varriale ispettore superiore in attesa di promozione a commissario e in comunicazione immaginaria con il padre morto, maresciallo di polizia. E’ un ispettore dalla vita familiare normale, (che si allontana dai tipici ispettori o commissari, che si vedono oggi in giro), infatti è normalmente sposato, non separato, né con una fidanzata lontana, che gli dia l’opportunità e l’occasione di fare lo “sciupafemmine”.

Marito esemplare, con una moglie che è l’alter ego dell’ispettore e che viene coinvolta nel giallo; padre affettuoso di un ragazzo e di una ragazzina, sempre attivo, anche se quasi sempre in combutta con i superiori; un personaggio che, a sorpresa, è molto piaciuto ai lettori, quando il romanzo è stato pubblicato a puntate sulla rivista online “MAGAZINE PRAGMA”).

La Dottoressa magistrato Grazia Nappi del P. M., che ha una storia particolare alle spalle e una figlia di tre anni da accudire e che piano piano cederà alle lusinghe dell’ispettore di prima nomina Andrea Calopreso;

Andrea Calopreso, ispettore di prima nomina e innamorato della dottoressa Grazia Nappi, restato però alquanto scioccato all’inizio dalle confidenze della dottoressa e alla fine scelto come nuovo padre dalla stessa bambina, figlia della dottoressa magistrato.

Manuela Manna, vice ispettrice, amica del Varriale e della moglie, innamorata del vice ispettore Ruotolo in segreto per il regolamento della polizia, che sarà fatta anche oggetto di uno strano caso di stalking e di un’incresciosa attenzione di cyber bullismo.

Franco Ruotolo, vice ispettore, esperto di computer e fidanzato di nascosto con la Manna, che andrà su tutte le furie per lo stalking della fidanzata e delle sue reticenze, ma che alla fine lo stalking si rivelerà quasi una fake news.

Il sovrintendente, Sandri, del 113, normale poliziotto sempre impegnato e presente e Pasquale Scimone, poliziotto di piantone, tipico personaggio napoletano, fissato per il gioco del lotto, con numeri che gli suggeriscono i vari casi. Tutti al comando del Vice Questore Aggiunto, il Dottor De Blasi, sempre in contrapposizione con l’ispettore Varriale.

Personaggi principali anche se esterni alla squadra

Il Dottor Lo Versi, medico legale, tipico soggetto brontolone e sempre in combutta con il mondo intero; Rosario Fossore, un becchino, sempre in contrasto con il dottore; Tony Talpa e Valeria Gufino, due giornalisti di Telesensational, una televisione privata, che tenta di fare audience, imbastendo soluzioni affrettate dei vari casi polizieschi.

Gli altri personaggi

Sono presenti ancora tanti personaggi che affollano i vari capitoli del romanzo: la moglie dell’ispettore, la figlia del suicida, Giulia, il fidanzatino della ragazza e un suo amico, un boss, due malviventi; una ragazza tunisina, Marco Lo Presti, il figlio del maresciallo di P.S. incriminato, un tunisino senza permesso di soggiorno, il figlio di un boss; un impresario, un attore, sua moglie, prima attrice, un attrice giovane, il custode del Pausylipon, malavitosi e un boss; un giovane prete, due ragazzi dell’oratorio, uomini di malaffare, e tanti altri ancora.

Insomma vari racconti polizieschi che spesso sfociano nel giallo e addirittura nel thriller.
Il romanzo “I Dinamici sfigati di Bagnoli” è sotto tutele SIAE e, come si diceva prima, è stato pubblicato ultimamente a puntate sulla rivista online MAGAZINE PRAGMA, con un ottimo riscontro di pubblico, che mi ha chiesto appunto di farne un’edizione cartacea e, magari, un film o un serial televisivo.

Amedeo Caramanica