Johnny Depp
Johnny Depp
adv

Per l’8° appuntamento della rubrica “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” vi parleremo di Johnny Depp

Per l’8° articolo della rubrica settimanale “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” del giornale online PSB Privacy e Sicurezza, vi parleremo di un attore versatile ed eccentrico: Johnny Depp.

La scorsa settimana vi avevamo raccontato di Keanu Reeves, altra star di Hollywood molto apprezzata dal pubblico. Oggi, invece, ci soffermiamo su uno degli attori più carismatici in circolazione, presente in questi giorni nella sale con il film Arrivederci professore.

Johnny Depp: biografia

John Christopher Depp II è nato il 9 giugno 1963 a Owensboro, nello stato del Kentucky.

Vive un’infanzia e un’adolescenza un po’ travagliata. La famiglia si trasferisce spesso di casa e questi continui traslochi lo portano ad avere un atteggiamento chiuso e scontroso. In questi anni è poco propenso allo studio e incomincia a fare uso di droghe.

La sua passione iniziale è per la musica gospel, scoperta grazie allo zio, pastore presbiteriano. Da autodidatta incomincia a suonare la chitarra e ben presto forma una propria banda: i The Kids.

In Florida, dove si era trasferito, il suo gruppo incomincia a riscuotere un bel successo, tanto da aprire i concerti dei Talking Heads e Iggy Pop. Depp vuole sfondare con la sua band e vola a Los Angeles per avere maggior opportunità, ma il tentativo fallì. La band non riuscì ad ottenere il successo sperato e dovette ripartire da zero facendo diversi lavori come il benzinaio e il muratore.

La sua fortuna fu l’incontro con Nicolas Cage che l’incoraggiò a intraprendere la carriera di attore e prendere lezioni di recitazione e, dopo alcuni piccoli parti, riuscì ad ottenere un ruolo nel film di Oliver Stone in Platoon.

Johnny Depp
Johnny Depp in una scena del film Edward mani di forbici

Johnny Depp: filmografia

Non si può parlare della carriera di attore di Johnny Depp, senza tenere in considerazione il rapporto professionale e di amicizia con Tim Burton.

Il regista, infatti, lo ha scelto per numerose sue creazioni: Edward Mani di forbici, Ed Wood, Il mistero di Sleepy Hollow, La fabbrica di cioccolato (remake del film del 1971 con Gene Wilder), Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (con cui ha vinto il Golden Globe come miglior attore in un film commedia o musicale), Alice in Wonderland, Dark Shadows e doppiatore in La sposa cadavere.

Grande importanza anche la saga relativa al personaggio Jack Sparrow in I pirati dei caraibi, di cui Johnny Depp è protagonista nei relativi 5 lungometraggi: La maledizione della prima luna (2003), La maledizione del forziere fantasma (2006), Ai confini del mondo (2007), Oltre i confini del mare (2011), La vendetta di Salazar (2017).

Seppur molto attratto dal genere fantasy è stato grande protagonista anche di film drammatici polizieschi come, uno su tutti, Donnie Brasco con Al Pacino.

Nel corso della sua carriera ha ricevuto 3 nomination all’Oscar per: La maledizione della prima luna, Neverland – Un sogno per la vita e Sweeney Todd.

Tanti eccessi nella sua vita

La sua vita è stata tutt’altro che lineare, ha avuto numerose e anche turbolente relazioni amorose e ha avuti grossi problemi con droga e alcol, difficoltà che sembrano superate.

La vita privata e professionale di Johnny Depp la possiamo semplicemente riassumere con una citazione tratta dal film di Alice nel paese delle meraviglie, dove interpreta il Cappellaio Matto:

La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità!”