Luca Marinelli
Luca Marinelli
adv

Per il 19° appuntamento della rubrica “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi”, vi parleremo di Luca Marinelli

Per il 19° articolo della rubrica settimanale “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” del giornale online PSB Privacy e Sicurezza, vi parleremo di uno degli attori più apprezzati del cinema italiano: Luca Marinelli.

Nei giorni scorsi ha trionfato alla Mostra del Cinema di Venezia, vincendo la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile per Martin Eden.

Luca Marinelli: filmografia

Nonostante la sua giovane età, è nato a Roma il 22 ottobre 1984, ha già alle sue spalle un gran numero di film di successo. Apprezzato dal pubblico, ma anche dalla critica, oggi è uno degli attori più stimati nel panorama cinematografico italiano. Personalmente lo ritengo, con Pierfrancesco Favino, uno dei migliori interpreti in circolazione.

Il primo grande successo lo ottenne nel 2010 con La solitudine dei numeri primi, con la regia di Saverio Costanzo. Qui interpreta Mattia, un ragazzo dal difficile passato segnato dalla solitudine, che incontra una ragazza, Alice (Alba Rohrwacher), anch’essa con problemi simili e perennemente umiliata a scuola. L’ottima prova lo porterà a recitare in numerosi altri film, tra i quali dobbiamo citare: La grande bellezza, Non essere cattivo, Lo chiamavano Jeeg Robot, Martin Eden.

Nel 2020 uscirà una nuova pellicola, dove interpreterà Diabolik, con la regia dei Manetti Bros.

I riconoscimenti

A soli 34 anni, Luca Marinelli può vantare un gran numero di riconoscimenti:

  • Festival di Venezia 2015 – Premio Pasinetti al migliore attore per Non essere cattivo;
  • Nastri d’argento 2016 – Miglior attore non protagonista per Lo chiamavano Jeeg Robot;
  • David di Donatello 2016 – Miglior attore non protagonista per Lo chiamavano Jeeg Robot;
  • David di Donatello 2019 – Nomination come Miglior attore protagonista per Fabrizio De André – Principe libero;
  • Festival di Venezia 2019 – Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile per Martin Eden.

Con quest’ultimo premio, Luca Marinelli si unisce ai grandi vincitori del passato, tra i quali: Willem Dafoe, Philip Seymour Hoffman, Michael Fassbender, Colin Firth, Brad Pitt, Joaquin Phoenix (che quest’anno non ha potuto concorrere per la Coppa Volpi, poiché il regolamento del Festival prevede che chi vince il premio più importante, miglior film a Joker, non può ricevere altri riconoscimenti).