Steven Spielberg
Steven Spielberg racconta il film "Salvate il soldato Ryan"
adv

Per il 6° appuntamento della rubrica “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” vi parleremo di Steven Spielberg

Per il 6°articolo della rubrica settimanale “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” del giornale online PSB Privacy e Sicurezza, vi parleremo di colui che ha fatto sognare, ma anche riflettere, milioni di persone: Steven Spielberg.

Noto per i suoi indimenticabili film, il regista ora si cimenterà anche con una serie horror.

Steven Spielberg: biografia

Steven Allan Spielberg è nato a Cincinnati, Ohio, il 18 dicembre 1946 ed è un regista, sceneggiatore e produttore statunitense. Il suo talento e la sua passione per il cinema emergono fin dall’infanzia, infatti già all’età di 7 anni cominciò a girare filmati amatoriali d’avventura.

Si trasferì prima nel New Jersey e poi in California dove continuò anche durante l’adolescenza a girare dei cortometraggi.

Frequentò l’Università statale della California fino al 1968, quando decise di non finire gli studi per dedicarsi alla regia. Infatti, è proprio di quell’anno il suo primo cortometraggio professionale: Amblin’, da cui prenderà il nome la prima casa di produzione da lui fondata.

Oltre a essere uno dei cineasti più influenti al mondo (è la persona più ringraziata durante la notte degli Oscar), contribuì al movimento della nuova Hollywood con George Lucas, Francis Ford Coppola, Martin Scorsese, Woody Allen e Stanley Kubrick. Inoltre, è uno dei fondatori della DreamWorks.

Steven Spielberg
Scena tratta dal film “E.T l’extraterrestre”

Steven Spielberg: filmografia

Difficile citare tutti i film di Steven Spielberg, ma li possiamo suddividere, un po’ semplificando, in due grandi categorie: quelli che fanno sognare e quelli che fanno riflettere.

Alla prima categoria appartengono sicuramente quelle pellicole che bambini, adolescenti e anche adulti ricorderanno per sempre: Incontri ravvicinati del terzo tipo, I predatori dell’arca perduta, E.T. l’extra-terrestre, Indiana Jones e il tempio maledetto, Indiana Jones e l’ultima crociata, Hook – Capitan Uncino, Jurassic Park.

Alla seconda categoria appartengono quei lungometraggi che riguardano tematiche molto importanti come la discriminazione e la guerra: Il colore viola, Schindler’s List – La lista di Schindler, Amistad, Salvate il soldato Ryan, Il ponte delle spie.

Schindler’s List è una delle opere a cui tiene particolarmente. Infatti, il regista ha raccontato di come il suo essere ebreo lo ha portato a subire spiacevoli episodi di intolleranza quando era al liceo: “Avevo paura di andare a scuola, di tornare a casa da solo e di incontrare nuovi coetanei”

Ovviamente non possiamo non citare Lo Squalo, selezionato dalla Biblioteca del Congresso per la conservazione nel National Film Registry degli Stati Uniti, essendo considerato culturalmente, storicamente o esteticamente significativo.

Non possiamo dimenticare neanche il film di debutto, Duel che ha lanciato la sua carriera.

Non solo regista

Steven Spielberg è anche sceneggiatore e, come detto, produttore.

Ha curato la produzione di numerosi film di successo, tra i quali: Gremlins, I Goonies (di cui è anche sceneggiatore), Ritorno al futuro, Fievel sbarca in America, Chi ha incastrato Roger Rabbit, Casper, Balto e molti, molti altri.

Su Spielberg si potrebbe scrivere ancora tanto, oggi abbiamo esaminato un po’ la vita e le sue opere più significative, in futuro approfondiremo altri aspetti.

Con la rubrica “I protagonisti del cinema di ieri e di oggi” torneremo la settimana prossima e vi lasciamo con la frase simbolo di E.T.:

“E.T. telefono casa”