adv

Come diceva il celebre Paul Mascarenas: “Per noi la tecnologia è ben più di un elenco di sensori, microprocessori e software; è l’applicazione di soluzioni in grado di migliorare l’esperienza e la soddisfazione al volante”

Automobili e apparecchiature tecnologiche costituiscono elementi fondamentali nella vita di chiunque; un tempo si pensava che nel duemila avremmo volato con le auto e nonostante siano stati concepiti molti progetti a riguardo, le attuali tecnologie utilizzate all’interno dei veicoli puntano principalmente al comfort e all’intrattenimento, assolutamente in sicurezza, del guidatore e dei passeggeri.

Cos’è Ford SYNC®

Il SYNC è un sistema informatico incluso all’interno dell’autoveicolo pensato, studiato e creato dalla “Ford Motor Company” (in collaborazione con Microsoft) al fine di far immergere in maniera perfetta, sia il guidatore che i passeggeri, nelle straordinarie tecnologie messe a disposizione dalla casa produttrice statunitense.
Questo sistema fornisce il controllo, anche tramite riconoscimento vocale in vivavoce, di smartphone e dispositivi musicali. All’inizio verrà chiesto di configurare l’abbinamento del dispositivo che poi verrà memorizzato nel database informatico.
Il SYNC® è una piattaforma che si adatta ai mercati internazionali in cui l’autoveicolo viene venduto, per questo supporta diverse lingue sia per la comunicazione che per la ricezione dei diversi comandi da parte degli utenti.
A dimostrazione di quanto lavoro ci sia stato dietro a queste innovazioni riportiamo quanto ha dichiarato Paul Mascarenas, il direttore tecnico delle ingegnerie Ford : “Per noi la tecnologia è ben più di un elenco di sensori, microprocessori e software; è l’applicazione di soluzioni in grado di migliorare l’esperienza e la soddisfazione al volante”

Dal 2007, anno in cui è stato rilasciato, il sistema ha ricevuto 3 aggiornamenti, ancora tutti disponibili tra la gamma di autovetture usate e nuove della compagnia.

Varie versioni di SYNC: il V1

Questa tipologia offre la possibilità di connettere determinati supporti di intrattenimento  via Bluetooth o usb, come ad esempio collegarsi a determinati telefoni cellulari e lettori audio digitali e di utilizzare l’assistente vocale per la lettura dei messaggi di testo. In seguito, è stato rilasciato un aggiornamento che prevede l’installazione di una telecamera posteriore, molto comoda in situazioni di parcheggio!
l’interfaccia, nonostante esteticamente non sia accattivante, si presenta molto facile da utilizzare.
In seguito verrà descritta la prova del sistema effettuata da noi di PSB Privacy e Sicurezza sulla Ford B-Max.

SYNC V2

L’aggiornamento dell’interfaccia tecnologica sviluppata da Ford che, grazie allo schermo da 8 pollici e ai comandi vocali avanzati presenti anche sul volante, permette un ergonomico controllo del navigatore, della radio e del climatizzatore, sia con comandi al volante che con comandi “touch screen”.
Anche in questa versione si possono effettuare telefonate direttamente “scaricando” la rubrica del proprio cellulare, connettere la riproduzione dei brani personali e anche “chiedere” la lettura degli sms ; tutto questo senza distogliere lo sguardo dalla strada e dal volante.
Presente la telecamera posteriore ed il navigatore integrato.
Lo schermo è finalmente “multicolore”, inoltre viene fornita la possibilità di connessione Wi-Fi.

SYNC 3

La nuova flotta Ford mostra questo avanzatissimo aggiornamento, rimangono quasi  del tutto invariate le tecnologie già presenti nel SYNC 2, l’aggiornamento consiste nell’estetica del display: ora non più “incastrato” nel cruscotto(presente così solo in alcune automobili del 2017), bensì in “bella vista” come nella foto seguente.

Un’altra novità fondamentale è rappresentata da “android auto” e “carplay”: tramite i quali si ha la possibilità di collegare smartphones e lettori musicali android ed apple al fine di avere un interfaccia ottimizzata con la grafica dei dispositivi.
Un gran salto di qualità invece è stato constatato nella prova effettuata sulla nuova Ford Ecosport 2018.

Nella prova effettuata a bordo della Ford B-Max si constano sia dei pro che dei contro, ottima la comprensione vocale, molto intuitivo l’utilizzo dei comandi, tuttavia scomodi in quanto ci sono troppi pulsanti (l’assenza del touch screen si fa sentire).
L’unico difetto degno di nota è che dopo un lungo utilizzo i comandi rispondono dopo qualche frazione di secondo.

A bordo della nuova Ecosport, come già accennato, si nota un grandissimo salto di qualità sia nei materiali che compongono l’estetica delle tecnologie sia a livello di software.
Lo schermo “multicolor” risalta subito all’occhio, la connessione Wi-Fi è veloce, si riscontra solo una leggera, quasi impercettibile, attesa nel caricamento dei contatti e dei brani musicali durante la connessione ad “Android auto” e “CarPlay”.