adv

I Carabinieri trovano nove lavoratori in nero. Solo in 3 erano stati assunti regolarmente. Titolare denunciato e azienda sospesa.

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli ha disposto controlli a tappeto nelle aziende per contrastare le violazioni delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e di quelle relative allo sfruttamento del “lavoro nero”.

I Carabinieri della stazione di Grumo Nevano insieme a quelli del Nucleo Operativo del Comando Gruppo Carabinieri Tutela del Lavoro hanno denunciato un 57enne titolare di un opificio tessile in via Simonelli.

Il 57enne si è reso responsabile di numerose violazioni penali. I Carabinieri hanno trovato all’interno della ditta dodici lavoratori in tutto.

Ben nove lavoratori non erano stati assunti regolarmente ed un di questi era anche percettore del reddito di cittadinanza. Per il titolare, oltre alla denuncia, sanzioni amministrative per un importo complessivo di 140mila euro.

L’azienda è stata anche sospesa per il mancato rispetto delle limitazioni per il contenimento dell’epidemia da covid 19. I servizi continueranno nei prossimi giorni.