Iliad linea fissa
Iliad linea fissa
adv

Iliad, In Italia, sta facendo molto bene e ha deciso di investire ulteriormente nel Bel Paese

Iliad S. A. è una società di telecomunicazioni francese che, da circa un anno, sta operando in Italia. Come abbiamo già ampiamente ricordato, l’azienda parigina rivoluziona il mercato della telefonia mobile in tutti i paesi dove opera.

Buone notizie per Iliad

Iliad è la quarta compagnia telefonica in Italia e in questi primi 10 mesi di attività italiana ha fatto molto per ritagliarsi una fetta sempre più grande di mercato. Nei primi sei mesi di 2019 è riuscita a fatturare 80 milioni di euro.

Accordi Iliad – Cellnex

Accordi tra Iliad Italia S.p.A.  e la compagnia spagnola Cellnex Telecom (con la sua succursale italiana) sono già avvenuti in passato. Il 16 febbraio 2018 venne firmato un contratto con il quale la società francese ha potuto usufruire dei circa 9000 ripetitori italiani di proprietà spagnola.

Iliad nuove opportunità per l'Italia
Iliad nuove opportunità per l’Italia

Il nuovo accordo prevede, invece, lo sviluppo in comune delle reti 4G e 5G.

Firmato accordo con Cellnex per sviluppo rete 4 e 5G

Grazie a questa nuova collaborazione Cellnex Telecom ha comprato da Iliad la totalità dei suoi impianti di telecomunicazione (parliamo quindi di più o meno 2200 siti). Il prezzo per questo affare sarebbe di 600 milioni di euro.

In cambio, Iliad potenzierà le sue capacità di investimento in Italia e si inserirà nel redditizio mercato della rete 5G, il futuro mondiale della telefonia mobile.

Gli utenti Iliad possono dormire sonni tranquilli: hanno investito nel loro futuro.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.