In arrivo la piattaforma che permette di creare videogiochi con le gif
adv

Come segni dei tempi, ora anche “Le Gif” diventano videogiochi!

Con Giphy Arcade, la piattaforma delle immagini animate, sviluppare videogiochi è un gioco da ragazzi. Oltre ad esser facile è anche divertente. Grazie ad un sito è possibile giocare da mobile o desktop senza scaricare nulla oppure creare semplici titoli infarcendoli di emoji, meme e gif.

Giphy Arcade

Quale amante dei videogiochi non ha mai pensato di svilupparne uno tutto suo! Grazie a Giphy Arcade ora è possibile creare il proprio mini videogioco partendo da fondamenta pre-customizzate. Per accontentare gli aspiranti sviluppatori, Giphy, noto archivio online di immagini animate (o Gif), ha creato Giphy Arcade che permette di creare il proprio videogioco con le immagini del web.

Da qualche giorno Giphy ha deciso di mescolare i due piani, le gif e il flash game lanciando, appunto, Giphy Arcade con i suoi titoli semplicissimi da capire.

Questa piattaforma è gratuita ed accessibile a chiunque senza registrazione. Consente di sviluppare minigiochi utilizzando come elemento principale le famose gif presenti ogni giorno nei nostri messaggi e chat WhatsApp.

Titoli flash come se piovesse

Attualmente il portale è formato da centinaia di titoli flash pronti per essere giocati e condivisi direttamente nelle chat, messaggi di posta elettronica e sul web: proprio come se fossero delle normali gif! L’offerta interessante, e che da un pizzico di novità di questa iniziativa, riguarda la possibilità di creare nuovi giochi personalizzati grazie alla nostra creatività.

“Con Giphy Arcade abbiamo creato un’esperienza che offre non solo divertimento istantaneo per i giocatori, ma anche un nuovo modo per aggiungere espressioni personalizzate e intrattenimento alla conversazioni” afferma Nick Santaniello (senior product engineer di Giphy) in un articolo pubblicato sul canale ufficiale Medium del database.

Le modalità di creazione

Per poter creare i propri titoli si potranno utilizzare due modalità differenti:

La prima, chiamata Remix, permette di modificare i titoli già esistenti apportando però il proprio tocco con alcuni elementi (come lo sfondo, il titolo, la traccia audio e gli stickers) presenti nel gioco. Pertanto, si può partire da ogni titolo e “remixarlo” per crearne di nuovi in piena logica da meme, che d’altronde con le gif condivide l’aspetto fondante della spiccata viralità.

La seconda modalità, la più creativa, permette di realizzare un videogioco partendo da zero sulla base di dieci template preimpostati che richiamano alcuni titoli iconici come Breakouts e Centipede.

Non a caso, i meccanismi di gioco sono semplici ed intuitivi grazie ad azioni che si possono effettuare con un mouse, tastiera o direttamente dal touchscreen. Infatti, richiedono l’interazione esclusivamente toccando o trascinando gli elementi che appaiono su schermo. I giochi, oltre ad essere condivisi, i minigiochi sviluppati con Giphy Arcade non richiedono alcuna installazione e si potranno giocare direttamente online su computer, smartphone e tablet.

Il gameplay

Per poter giocare ai giochi di Giphy Arcade è ovviamente necessario un tablet oppure uno smartphone, anche se è possibile giocare anche sul pc.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.