adv

Mancano solo  Torino e Inter – domani sera al Meazza –  per completare la 32^ giornata.

La Lazio, come avevamo già sottolineato alla fine dello scorso turno, paga a caro prezzo la rosa limitata e incappa nella terza sconfitta consecutiva; è il Sassuolo a passare all’Olimpico.

Il Genoa, nella parte bassa della graduatoria, condanna forse definitivamente la Spal, ma la vittoria non sembra essere utile sino in fondo; un solo punto sopra il Lecce che pareggia a Cagliari.
Stessa sorte dei ferraresi quella che tocca al Brescia sconfitta sonoramente in casa dalla Roma.
A complicare ancora di più le cose, in casa Genoana, la vittoria dei “cugini” ad Udine  – 1-3 e quattro reti di fattura spettacolare – con il conseguente aggancio ai friulani. 35 punti ciascuna e le due squadre sono adesso a + 5 sulla quartultima.
Il Parma, nei minuti di recupero, riagguanta il Bologna, avanti di due gol, e il derby termina in parità; stesso copione a Firenze dove i viola, all’ultimo respiro, pareggiano con il Verona.
In testa il punto della Juventus – pari a Torino con i bergamaschi – sembra avere un sapore positivo; adesso gli uomini di Sarri hanno 8 punti di vantaggio sul secondo posto che, al massimo, potrà essere condiviso domani sera al termine della partita di San Siro.

A Fuorigrotta, Napoli e Milan pareggiano e tutto resta invariato: sesto e settimo posto.