adv

Tra il 5 e il 6 maggio 1998, una devastante alluvione colpiva la Campania. I morti furono 160 

Le cittadine di San Felice a Cancello (Provincia di Caserta), Bracigliano, Sarno e Siano (Provincia di Salerno) e Quindici (Provincia di Avellino) furono devastate da una terribile alluvione. 

Le conseguenze dell’alluvione

Le piogge furono abbondanti il quel mese di maggio del 1998. Tutta una serie di fattori, sia naturali sia ad opera dell’uomo, confluirono nella realizzazione di una vera e propria tragedia nazionale. 

I morti furono 160, i feriti 360. Molte persone furono costrette a lasciare le proprie abitazioni. Stime ufficiali indicano un numero che varia tra le 1300 e le 3000 persone sfollate. 

Abbiamo ritenuto giusto ricordare questa tragedia affinché non si ripetano mai più episodi del genere.