L'informazione è ormai diventata di natura globale, ma rimane ancorata al locale
adv
“Stranamente, non abbiamo mai avuto più informazioni di adesso, ma continuiamo a non sapere che cosa succede.” Questa bellissima, ma anche maledettamente cruda e vera citazione di Jorge Mario Bergoglio, Papa Francesco, ci fa capire oggi cos’è il mondo dell’informazione.
In un’epoca, dove oramai le televisioni, le radio ed i giornali anche se non sono scomparsi, ma hanno lasciato il ruolo trainante ad internet ed ai social network, le informazioni viaggiano in maniera così veloce che addirittura non riusciamo a renderci conto, molte volte, di ciò che accade veramente.
“PSB, Privacy e Sicurezza – Quotidiano di informazione on line”, non vuole essere il solito giornale.
Si tratta di un nuovo ed innovativo progetto editoriale indipendente, che rappresenta una garanzia fondamentale per i giornalisti e, soprattutto, certezza di pluralismo per chi ci leggerà; che tratterà argomenti legati al mondo della tecnologia, aprendo i propri confini anche su ciò che accade nella nostra realtà, in Italia e nel mondo.
Ma sarà soprattutto il nostro territorio, difficile, ma anche pieno di opportunità su cui concentreremo il nostro focus.
Il rapporto con la realtà è fondamentale, ma purtroppo accade sempre più spesso che questa viene sempre più “interpretata” ed esposta come desiderano gli altri, seguendo l’onda emotiva del momento.
“PSB, Privacy e Sicurezza – Quotidiano di informazione on line” sarà un giornale, dinamico, interattivo, contemporaneo, che nel corso del tempo si porrà come obiettivo, quello di svilupparsi sempre di più, avendo una serie di servizi e rubriche che permetterà di avere un canale diretto con i lettori.
Da oggi, nasce un progetto nuovo ed ambizioso che ci vedrà protagonisti di un nuovo modo di fare informazione.
Vogliamo essere scrupolosi, attenti e precisi.
Abbiamo l’obiettivo di essere dentro i fatti, per aprirci al confronto con chi ci legge, senza alcun tipo di preclusione.
A tutti noi della redazione, ai nostri lettori, ma anche a quanti vorranno semplicemente contribuire alla discussione va il più vivo in bocca al lupo.
Antonio Cartagine
Avatar
Antonio Cartagine nato a Napoli nel 1977. Diplomato come Perito aziendale corrispondente in lingue estere presso l’ITC “Mario Pagano”, nel 1996. Giornalista Pubblicista dal 2006. Appassionato di politica, sport, cucina. Con la tecnologia ha un rapporto di amore ed odio. A riguardo fa sua la citazione di Piero Angela: “Limitarsi a denunciare i rischi dello sviluppo tecnologico non è quindi sufficiente, perché, comunque, la tecnologia continuerà ad avanzare e la gente a usarla. Quello che si può fare è prender atto di questa situazione e, per quanto possibile, governarla”.