adv

Rispondere con la musica e fare il conto alla rovescia

Instagram si veste di nuovo: il social network più alla moda del momento lancia una serie di novità per gli utenti. Opzioni fresche e divertenti, che intendono assecondare la voglia di leggerezza e velocità che dilaga nella comunicazione tra i giovani. Per esempio, le risposte musicali alle domande poste nelle Storie, gli adesivi per rivolgere domande nelle dirette (e mostrarle insieme alle risposte); infine, uno speciale adesivo interattivo, sempre nelle Storie, per fare il countdown insieme ai propri follower.

Le canzoni

D’ora in avanti sarà possibile ai vostri amici rispondere alle domande che gli ponete con una canzone scelta dalla library musicale. Ovviamente, il meccanismo funziona anche all’inverso (qualora a rispondere vogliate essere voi). Non è tutto, perché tale risposta potrà essere condivisa in un nuovo pezzo di Storia. Magari per farsi aiutare dagli amici a trovare il brano giusto a una certa situazione. Scorrendo tra le risposte, ciascun utente potrà ascoltare le canzoni, fare una foto o un video, ripubblicare come Storia con effetti che seguono il ritmo musicale. Si tratta di opzioni più semplici da usare che da spiegare a parole; alcune di esse sono già disponibili nell’ultima versione dell’app sia per iOS che per Android.

Il countdown

L’altra novità riguarda un adesivo speciale, quello del conto alla rovescia: una volta realizzatone uno, resta visibile agli utenti nella sezione degli sticker per altre foto, fino alla scadenza. Gli amici possono cliccarci sopra per seguire il countdown oppure aggiungerlo alla propria Storia. Chiunque lo segua o ripubblichi, sarà avvertito della scadenza da una apposita notifica.

Domande e risposte

Per rendere più interattivo il rapporto con gli utenti, l’adesivo delle domande d’ora in poi può essere usato anche nelle dirette. Per ricevere una risposta live basta fare una domanda all’interno di una qualsiasi Storia: se il destinatario decide di ribattere dal vivo, la notifica “Q&A” appare sulla schermata principale della piattaforma. Così possiamo sapere quando quell’utente è pronto a interagire, replicando ai quesiti rivoltigli. È possibile, tra l’altro, scrivere più domande allo stesso contatto durante la diretta, tornando però indietro su una Storia contenente un adesivo.

Avatar
I miei genitori mi diedero due nomi, Giovanni e Luca: idea elegante, ma poco pratica. Per fortuna, rimediarono soprannominandomi in modo più semplice Gianluca. Ho 38 anni e sono un ragazzo della provincia: Palma Campania, precisamente; scoprire dove si trovi è una sfida avvincente. La mia attività principale è subire le conseguenze dell'essermi abilitato giornalista professionista. Dopo aver maturato alcune esperienze in redazioni radio e TV, oggi scrivo di spettacoli, televisione e teatro principalmente, sebbene ami molto di più il cinema: l'importante nella vita è fare scelte coerenti. Per PSB Privacy e Sicurezza, mi occupo di tecnologia e video game, mantenendo l'obiettivo di informare e, nel contempo, aprire una finestra di aria fresca e leggera sulle notizie.