Pappagallo verde
Pappagallo verde
adv

In Puglia c’è in atto una vera e propria invasione di pappagalli 

Come se non bastassero le gelate, le forti piogge e la xylella, la Puglia rischia di essere messa in ginocchio da un altro fenomeno: la “tropicalizzazione del clima” che ha causato un invasione di pappagalli verdi in una vasta area della Provincia di Bari.

La Coldiretti indica che il primo insediamento di questa specie è avvenuta pochi anni fa a Molfetta, poi i pappagalli si sono estesi nelle città e nelle campagne di Bisceglie, Palese, Giovinazzo, Santo Spirito, Bitetto, Binetto e Grumo Appula; fino ad arrivare nell’alta Murgia.

I danni all’Agricoltura

Savino Muraglia, Presidente della Coldiretti di Bari e Bat, sottolinea che i pappagalli “fanno il paio con gli storni che colpiscono particolarmente il settore olivicolo, con un danno fra il 30% e oltre il 60% soprattutto nelle zone a ridosso del mare, Adriatico e Jonio, dove gli agricoltori non hanno strumenti per arginare la presenza eccessiva e sono in progressivo aumento degli storni divenuti stanziali. Il caldo anomalo degli ultimi anni ha fatto convertire la specie protetta da migratoria a stanziale. Si sta sottovalutando un problema che per alcune aree è veramente grave e ingestibile”.

Spiega inoltre, Muraglia che i pappagalli si nutrono “di frutta, con una predilezione per le mandorle, dimostrando una straordinaria abilità nel beccare e rompere il guscio, estraendo il frutto e lasciando il mallo attaccato all’albero”. Nella zona di Bari la specie sta diventando sempre più invasiva con danni ingenti per le coltivazioni.

Origine del pappagallo

Questo pappagallo, chiamato comunemente Parrocchetto Monaco o Pappagallo verde è originario della parte sud orientale del Sudamerica, che include Bolivia, Argentina, Uruguay, Paraguay e Brasile.

Il Myiopsitta Bonaparte è un pappagallo agile ed affusolato, dalla colorazione generale verde chiaro con petto di colore grigio chiaro e ventre giallognolo, sfumato di verde. L’uccello in volo, fa notare maggiormente il blu della coda e della parte inferiore dell’ala. Ha becco bruno, iride marrone e zampe grigie. La taglia del pappagallo si aggira attorno ai 29 cm.