adv

Isaac Asimov non è solo il più illustre degli scrittori di romanzi fantascientifici ma anche un eminente  divulgatore scientifico e paladino dei diritti civili

Le vicende familiari

Isaac Asimov nasce il 2 gennaio del 1920 in un minuscolo paesino della Bielorussia chiamato Petrovichi. A soli tre anni, insieme a tutta la sua famiglia emigra in America; arrivati a New York, il padre acquista un’edicola, dove il piccolo Asimov trascorre molte delle sue giornate.

Sin da piccolo Asimov è un bimbo prodigio: a soli 5 anni impara a leggere e scrivere, e si appassiona alla fantascienza leggendo le riviste specializzate che periodicamente trovava nell’edicola paterna. Studente brillante, Asimov si iscrive alla Columbia University, dove frequenta inizialmente la Facoltà di Zoologia, che poi abbandona rifiutandosi di dissezionare un gatto randagio; in seguito, si trasferisce alla Facoltà di Chimica, dove si laurea nel 1939.

Quattro anni più tardi sposa Gertrude Blugerman, con la quale avrà due figli David e Robyn Joan. Scoppiata la guerra mondiale viene arruolato come semplice soldato e inviato prima in Virginia e successivamente trasferito a Honolulu, dove partecipa al primo esperimento atomico del dopoguerra.

isac asimov durante le sue ricerche

Durante la sua vita Asimov si schierò sempre dalla parte dei più deboli; femminista convinto e contrario a qualsiasi forma di violenza e a qualsiasi politica di blocco all’immigrazione (essendo stato egli stesso un immigrato). Inoltre, fu un sostenitore dei diritti degli omosessuali in quanto riteneva che la libertà sessuale di un individuo dovesse essere tutelata in quanto diritto morale dell’uomo.

Oltre ai diritti civili Asimov prestò particolare attenzione anche a tematiche particolarmente complesse, quali la crisi ambientale e la sovrappopolazione mondiale. Isaac Asimov morì il 6 aprile del 1992 a New York in quanto a causa di trasfusione infetta, contrasse il virus dell’HIV; probabilmente fu questa infezione ad aver compromesso del tutto la salute dello scrittore.

La carriera letteraria

Isaac Asimov viene considerato uno dei più importanti scrittori del Novecento nonché quello più prolifico. Tra le sue opere si contano quasi 500 volumi pubblicati; oltre ai romanzi di fantascienza, si annoverano: divulgazioni scientifiche, gialli e letteratura per ragazzi.

Le capacità letterarie di Isaac Asimov hanno elevato la fantascienza ad un vero e proprio genere letterario. Tra i racconti più famosi ritroviamo: Naufragio a largo di Vesta (il suo primo racconto pubblicato);  La fine dell’eternità, Viaggio allucinante, da cui è stato tratto anche l’omonimo film; Neanche gli Dei, vincitore del premio Hugo;  Notturno, che ancora oggi viene considerato il racconto di fantascienza più bello mai scritto.

isac asimov e le sue citazioni piu famose

La robotica

È opinione largamente diffusa che Isaac Asimov sia il padre della robotica. Nel 1940, quasi 80 anni fa, fu il primo ad utilizzare il termine robotica nei suoi romanzi e ad inventare i robot positronici, umanoidi e le celeberrime tre leggi della robotica.

Questi racconti descrivono, per la prima volta, le possibili interazioni tra umani e robot e li ritroviamo nell’antologia Io, Robot.

Tra i racconti più famosi ed emozionanti troviamo: Robbie, del 1940, primo racconto in assoluto sui robot positronici che narra dell’amicizia tra una bimba ed il suo robot babysitter; Bugiardo, del 1941, in cui per la prima volta compare la prima delle tre leggi della robotica; Circolo vizioso, pubblicato l’anno successivo.

Questo racconto è fondamentale per la letteratura fantascientifica, in quanto per la prima volta vengono enunciate tutte e tre le leggi della robotica. Infine, ricordiamo L’uomo bicentenario, pubblicato nel 1976, da cui è stato tratto l’omonimo film con Robin Williams.

uomo bicentenario di robie williams film sulla robotica

I racconti più importanti dell’antologia Io, Robot sono poi serviti per lo sviluppo della saga dell’Universo della Fondazione e successivamente incorporati nell’antologia omnicomprensiva chiamata Tutti i miei robot.

Questi rappresentano solo un piccolissima parte dei racconti scritti da Asimov durante la sua vita. I suoi romanzi continuano ad ispirare non solo gli altri autori fantascientifici ma anche i registi di Hollywood: Star Wars, L’uomo bicentenario, Io Robot sono solo alcuni dei film ispirati ai suoi romanzi. Le sue opere sono state d’impulso anche per la ricerca scientifica.

firma di isan asimov originale

Il campo della robotica si basa praticamente sulle sue intuizioni. Tant’è che per omaggiare il suo ingegno la Honda Robotics ha battezzato il suo robot umanoide Asimo, il quale ad oggi viene considerato uno dei robot più evoluti del settore.

Avatar
Mi chiamo Benedetta Greco, nel 2013 mi sono laureata in giurisprudenza, presso l'università Federico secondo di Napoli, con tesi sulla definizione di terrorismo in diritto internazionale (di cui vado molto fiera). Ho collaborato come praticante avvocato abilitato per diversi Studi legali e nel 2016 dopo tre anni di gavetta ho superato con successo l'esame di abilitazione alla professione forense. Le mie esperienze professionali si estendono anche al piano della didattica: nel 2014 ho diretto dei moduli riguardanti la “Legislazione commerciale” e “ Legislazione fiscale” nell'ambito di un corso sui “Requisiti professionali per il commercio” nonché un modulo sui “Riferimenti normativi e legislativi in ambito socio sanitario” rientrante nel corso di studi per l’acquisizione dell’attestato di Operatore socio sanitario.