Italia Cina
L'Italia batte la Cina e va a i quarti di finale
adv

Terminata la gara degli ottavi di finale tra Italia e Cina: vittoria per 2 a 0 per le azzurre e quarti di finale guadagnati

Dallo Stade de La Mosson di Montpellier è andata in scena la sfida tra Italia e Cina, partita degli ottavi di finale dei mondiali di calcio femminili.

Dopo aver ottenuto il primo posto nel girone C, le azzurre si impongono per 2 a 0 contro le cinesi e si qualificano ai quarti di finale.

Italia-Cina: primo tempo

Il caldo si fa sentire, ma il ritmo del gioco non ne risente e l’Italia realizza delle buone incursioni che non vengono concretizzate.

Al 9° ottimo inserimento di Giacinti che trafigge il portiere avversario, purtroppo il gol viene annullato per fuorigioco.

Al 12° è ancora Giacinti ad andare vicinissima al gol, l’attaccante tenta di sorprendere Peng con un bel tiro da fuori, dopo che Bonansea è stata bravissima a rubare il pallone vicino all’area di rigore.

Ma non dobbiamo aspettare molto per il vantaggio, infatti al 14° Giacinti, questa volta, non sbaglia e realizza la rete dell’1 a 0. Si è fatta trovare pronta dopo la ribattuta del portiere avversario sul tiro di Bartoli.

Al 25° dubbio in area di rigore dell’Italia dove Gama, con la gamba alta, colpisce Wang Shuang, ma l’arbitro, con l’aiuto del Var, fa cenno di proseguire.

Prima occasione da gol per la Cina, al 27°, con Wang Van con un bell’esterno da fuori area, ma Giuliani devia in calcio d’angolo.

Al 30° bellissima azione delle azzurre che con due passaggi, portano ancora Giacinti vicino al gol con un destro che sfiora il palo, ma comunque il guardalinee aveva alzato la bandierina.

Bergamaschi, al 32°, si inserisce in area di rigore e, da sola contro il portiere, si fa respingere il tiro. Grande occasione sciupata dall’Italia.

La Cina, dopo un brutto inizio, si sta facendo sempre più pericolosa e al 41° colpisce il palo con un colpo di testa di Li deviata da Wang Shanshan, ma quest’ultima era in fuorigioco.

Dopo 3 minuti di recupero finisce il primo tempo. Vantaggio meritato per l’Italia, ma la Cina è in netta ripresa.

Italia-Cina: secondo tempo

Inizio incredibile dell’Italia che, al 48°, con un grandissimo tiro da fuori area di Galli, realizza la rete del 2 a 0. Terzo gol per lei in questo mondiale, dopo i 2 realizzati contro la Giamaica.

Dubbi per un intervento contro Giacinti in area di rigore cinese, interviene il Var che però fa proseguire il gioco.

Al 60° Wang Shuang ci prova da fuori, ma non impensierisce il portiere azzurro.

In questo secondo tempo è la Cina a tenere il pallino del gioco per cercare di recuperare il risultato, ma i suoi tentativi non impensieriscono la difesa italiana.

Dopo i numerosi attacchi delle cinesi, al 89° l’Italia, in contropiede, si rende pericolosa prima con Giacinti e poi con Giugliano.

Finisce la partita! L’Italia si qualifica ai quarti. Da sottolineare la grande prestazione difensiva di Linari.

Il tabellino

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi (62° Mauro), Giugliano, Cernoia, Bonansea (70° Rosucci); Giacinti, Girelli (38° Galli). Ct Bertolini

CINA (4-4-2): Peng; Han, Wu, Lin, Liu; Wang Shuang, Zhang, Wang Yan (61° Yao), Gu (46° Yang); Wang Shanshan (61°Song), Li. Ct Xiuquan

MARCATRICI: 14° Giacinti, 48° Galli.