adv

Amazon, nonostante le ultime difficoltà, si trova ai vertici delle società quotate in Borsa. Bezos non è da meno

Il 2018 si è dimostrato, a conti fatti, un anno molto fortunato per il miliardario del Nuovo Messico e per la sua azienda di e-commerce.

Jeff Bezos, l’uomo più ricco del globo

Jeffrey Preston Bezos, questo il suo nome completo, è l’uomo più ricco del mondo, secondo quanto riportato recentemente da Bloomberg. Il suo patrimonio si aggira attorno ai 137 miliardi di dollari.

Primo uomo ad aver superato 100 miliardi di patrimonio personale. In questa classifica dei 500 uomini più ricchi al mondo, ha distanziato di molto il secondo arrivato, Bill Gates, che ha “soltanto” 92.5 miliardi.

Amazon, società più quotata in Borsa

La competizione Bezos\Gates non riguarda solo le loro persone ma anche, e soprattutto, le loro società: Amazon e Microsoft.

È di questi giorni la notizia che Amazon ha superato la Microsoft, diventando l’azienda che maggiormente vale al mondo, dimostrando come nonostante le difficoltà riscontrate nel 2018, l’e-commerce vale ancora moltissimo.

A Wall Street, Amazon ha avuto un rialzo del 3.4%, raggiungendo così un valore di mercato di 795 miliardi di dollari. 10 miliardi in meno di Microsoft, che ha chiuso la seduta a quota 785 miliardi.

Al terzo e quarto posto si sono posizionate Google e Apple.

Le difficoltà dell’Apple

Queste informazioni indicano come la situazione dell’azienda fondata da Steve Jobs, nel 1976, sia particolarmente critica. Le notizie riguardanti la Germania e la Cina, due paesi che hanno dato molti problemi ad Apple per quanto concerne l’iPhone, hanno inflitto un notevole danno ai titoli Apple.

Problemi per l'IPhone in Cina e Germania
Problemi per l’IPhone in Cina e Germania

Successo di Amazon

L’incredibile successo Amazon è dovuto essenzialmente a una perdita: nel precedente trimestre i titoli Amazon hanno riscontrato una perdita di valore del 25%. Per gli esperti, i prezzi più accessibili hanno spinto gli investitori a comprare titoli, che così nel tempo sono saliti di valore.

Siamo sicuri che il 2019 sarà un anno molto interessante. Le premesse ci sono tutte.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.