La Ford Motor Company
adv

Un approfondimento sulla Ford Motor Company, accennando al suo creatore: Henry Ford, “Go Further”

Henry Ford: alcune informazioni sulla sua vita

Henry Ford, nato a Dearborn il 30 luglio 1863 e morto a Detroit nell’aprile del 1947, è passato alla Storia come uno dei più grandi imprenditori statunitensi e mondiali.
Viene ricordato maggiormente per la Ford Motor Company (di cui è stato uno dei fondatori): società costruttrice di automobili, una delle più famose e redditizie della storia.
Entrò a far parte della Massoneria e sembra addirittura che fosse innamorato della casa automobilistica italiana Lancia.
Riposa dal 1947 a Detroit, in un cimitero intitolato alla sua memoria.
Ha speso l’intera vita alla ricerca dell’eccellenza e gli sforzi lo hanno ripagato.
“Qualità significa fare le cose bene quando nessuno ti sta guardando” – Henry Ford

Primi Anni della Ford Motor Company

Dearborn: città di nascita di Henry Ford e culla di nascita dell’omonima casa automobilistica.
Essa è stata fondata il 16 giugno del 1903, con una cifra di 28 mila dollari.
Henry Ford e 11 membri fanno parte dei primi creatori della compagnia.
I fratelli di H. Ford, inoltre, John Francis e Horace Elgin Dodge, decidono di fondare qualche anno dopo la “Dodge Brothers Motor Veichle Company” (un’altra casa automobilistica).
I primi anni la Ford produceva solo poche auto al giorno, inoltre le modalità attuate nella costruzione automobilistica danno vita a una nuova filosofia nel campo della produzione di massa: il “Fordismo”.
In cosa consiste, però, questa corrente? Nel concetto della catena di montaggio, usufruendo di una nuova meccanizzazione con il nastro trasportatore, pagando profumatamente i lavoratori e ricavando materie prime di eccelsa qualità a basso costo, riuscendo a incrementare l’attività e la produzione vertiginosamente.
I grandi ricavi societari permettono alla Ford di superare senza difficoltà particolari la Grande Depressione del 1929: traguardo raggiunto da pochissime aziende.

Ford model A

La Ford Model A originale (o Fordmobile) è la prima auto costruita dalla compagnia dell’ovale blu, la cui produzione è iniziata nel 1903.
Furono prodotti quasi 2000 esemplari.
Un restyling del 1927 porta sul mercato il primo autoveicolo con parabrezza in vetro laminato che, in caso di incidente, riduce le lesioni dovute alla frattura del vetro.

Dopo mezzo secolo

Dopo la Seconda Guerra Mondiale le aziende cominciarono a entrare sui mercati globali in maniera esponenziale, vengono aperte dunque molte sedi in giro per il globo, tra cui: Ford Europe, Ford Australia, Ford India e Ford China.
Inizialmente le auto prodotte erano le stesse, poi nel corso degli anni cominciarono ad essere apportate piccole modifiche, sia estetiche che nelle denominazioni dei modelli, a seconda del mercato in cui venivano vendute.
Alla morte del padre, nel 1947, la direzione della società viene affidata al nipote: Henry Ford II.

I successi sportivi

In Inghilterra, la Ford produce a ridosso degli anni 60 un modello chiamato Cortina: una berlina elegante e sportiva che domina nelle gare Turismo.
Nel 1963, poi, inizierà un rapporto con la Formula 1 che la vedrà impegnata nella fornitura di motori: insieme alla fusione con la Cosworth (azienda d’oltremanica specializzata nella costruzione e fornitura di motori) saranno vinti tanti titoli iridati.
Un’altra auto passata alla storia è sicuramente la Mustang con la quale nasce il segmento delle “pony car”.
Successivamente ci sarà la GT40: un auto sportiva che vincerà ben quattro edizioni consecutive della 24 Ore di Le Mans dal 1966 al 1969.
Nel 1987, anno della morte di Henry Ford II, viene acquisita l’Aston Martin e la società leader nei noleggi “Hertz”.
Nel 1989, invece, è ufficiale l’acquisizione della Jaguar.

Dal 2000, l’avvento delle grandi tecnologie

Nonostante un leggero periodo di crisi all’alba del nuovo secolo, la Ford ha saputo riportare il bilancio in positivo di ben 3 miliardi di dollari, anno dopo anno il guadagno ha conosciuto una grande ascesa; nonostante i problemi economici resta, ad oggi, una delle pochissime aziende che non ha mai chiesto prestiti allo Stato.
In Europa la Ford si pubblicizza con lo slogan “Go Further” (ovvero: “andare oltre”) ed effettivamente è quello che ha saputo fare alla grande, attualmente Ford rappresenta uno dei marchi di fascia alta e medio-alta nel mondo automobilistico. Tra le auto più significative annoveriamo: la Ford Focus Station Wagon, auto a 7 posti come la S-Max e anche i Crossover come la Ford Ecosport.
Attualmente i sistemi di intrattenimento e infotainment (analizzati in questo articolo)
Sono di altissima qualità, dal car play all’android auto, passando tra gli aggiornati sistemi di navigazione e anche assistenza alla guida.