adv

Molteplici possibilità per fare impresa in maniera moderna

L’auspicato ripristino della normalità non deve essere un mero ritorno a dove eravamo, ma un rinnovamento, convinto e dirimente, a livello di formazione gestionale e di competenze.
E’ innegabile che tali innovazioni debbano interessare, in maniera peculiare, le piccole e le medie imprese, verso le quali tende la mano il panorama di misure di sostegno caratterizzato da opportune agevolazioni fiscali, a favore di tutti gli interventi mirati allo sviluppo.
Lo sviluppo, è principio risaputo, innalza la produttività e se la produttività aumenta, inevitabilmente, si allargano cognizioni e lavoro.
Calzante l’intervento su uno dei principali indotti in riferimento alle misure di ammortamento relative a Industria 4.0, con particolare riferimento alla formazione ad essa relativa. 
Industria 4.0 significa, appunto, questo: investire, produrre, innovare. Interventi che si qualificano come traduzione concreta del piano attuato attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico. La legge di Bilancio 2020 proroga per l’anno corrente il credito di imposta formazione 4.0, agevolazione disciplinata nel decreto MISE 4 maggio 2018 (e nella circolare n. 412088 del 3 dicembre 2018) e prevista nella programmazione finanziaria pluriennale per il triennio 2020-2022.

Accrescere gli investimenti

La misura è volta a stimolare gli investimenti delle imprese, nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale di tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato; incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.
Il Ministero riconosce un credito d’imposta fino al 60% delle spese di formazione sostenute, relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione ammissibili, quelle individuate dal Piano Nazionale Impresa 4.0, limitatamente al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione.
Un importante incentivo all’acquisizione e al consolidamento di competenze e conoscenze nelle seguenti tecnologie: big data e analisi dei dati; cloud e fog computing; cyber security; simulazione e sistemi cyber-fisici; prototipazione rapida; sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (Rv) e realtà aumentata (Ra); robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo macchina; manifattura additiva (o stampa tridimensionale); internet delle cose e delle macchine; integrazione digitale dei processi aziendali.
Capacità e tecniche protagoniste della strategia di crescita adottata dal nostro paese nel percorso di digitalizzazione, processo di trasformazione innovativo-tecnologica fondato, in linea con qualsiasi operazione di sviluppo, sul pilastro della formazione. In questo scenario PSB s.r.l., realtà formativa del napoletano, si inquadra in prima linea a sostegno delle imprese italiane.
Esperienza, attenzione e professionalità qualificano l’attività di PSB s.r.l., fornitrice di interventi formativi protesi al potenziamento delle competenze tecnologiche o all’acquisizione delle stesse per le imprese che approcciano al linguaggio digitale. Personalizzazione, controllo e avanguardia contribuiscono alla caratterizzazione delle proposte formative espletate in modalità e-learning.
L’apprendimento per via telematica è la connotazione più calzante per l’utilizzo delle tecnologie multimediali, compreso internet, ai fini di agevolare e migliorare l’apprendimento, in modo da fungere strumento facilitatore per servizi e risorse. Non appare, tra l’altro, trascurabile l’apporto negli scambi remoti e per la collaborazione a distanza.
In sintesi possiamo parlare di “teledidattica” come una sinergia non solo utile per la formazione in presenza, ma anche per quanto afferisce a processi formativi rivolti ad un’utenza non in grado di frequentare personalmente.
La PSB s.r.l. ha la reale potenzialità, di competenze specifiche e di strutture adeguate, di implementare, con le imprese che ne hanno volontà, le tecnologie abilitanti consentendo, così, anche di poter usufruire del Bonus Formazione 4.0.
Un incentivo finanziario, come prima accennato, con il peculiare fine di spingere e favorire la formazione del personale alle tecniche, sempre più aggiornate, relative all’utilizzo informatico.

Nuovi apporti innovativi

Non si possono tacere le innovazioni apportate dalla HMI. Human Machine Interface, cioè l’interfacciarsi Uomo-Macchina.
Si parla di tale sinergia quando si instaura un legame, tra l’operatore e la macchina che egli stesso sta adoperando.
Gli esempi più immediati si possono individuare quando una linea produttiva è controllata, predisposta ed armonizzata per concretizzare un prodotto finito, a cura di personale qualificato e, quindi, addetto a realizzarne il processo necessario.
In pratica,  creandosi quasi una simbiosi, si possono seguire, contemporaneamente più fasi diversificate a seconda delle esigenze conseguendone, indiscutibilmente, plurimi risultati positivi in tempistiche brevi.
Le tecnologie in argomento non sono solo appannaggio del mondo imprenditoriale, ma trovano utile collocazione giornaliera in ogni comparto, per finalizzare le diverse procedure mirate a realizzare un progetto generato da realizzare e, quindi, al servizio del consumatore finale.
La PSB s.r.l. , con performance che le sono proprie, è oggi assolutamente all’avanguardia nel settore, riuscendo a coniugare, perfettamente,  vantaggi ed utilità per ogni campo di utilizzazione.

Lucia De Martino