Solidarietà digitale
adv

Diverse aziende e associazioni hanno attivato, gratuitamente, una serie di servizi per aiutare la gente in difficoltà. Vediamo quali

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio un intero Paese, il nostro. Ormai lo sappiamo e, quel che è peggio, lo percepiamo. Come stabilito dal Governo, almeno fino agli inizi di aprile, dovremo rimanere più tempo a casa, limitando al minimo indispensabile i nostri spostamenti.

Come sempre accade in questi momenti, però, noi italiani riusciamo a dare il meglio di noi. Senza lasciare nessuno indietro: un nuovo servizio telematico lo dimostra.

Solidarietà digitale a supporto dell’impresa e del cittadino

Rimanere a casa senza potersi muovere, soprattutto se per molto tempo, può risultare un problema. Cosa si può fare? Un’iniziativa di solidarietà digitale, partita dal Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, alla quale hanno aderito diverse aziende e associazioni consentirà di poter passare in maniera più costruttiva questo nostro forzato stop.

Tre sono le parole chiave: smart working (in italiano, lavoro agile), connettività e servizi. Di ognuno citeremo alcune delle aziende interessate. Senza dimenticare che tutto ciò è stato fatto “per ridurre l’impatto sociale ed economico del Coronavirus grazie a soluzioni e servizi innovativi”.

Smart working

Fermarsi non giova alle aziende, il lavoro da casa non solo è possibile ma può anche essere costruttivo.

La multinazionale Connexia metterà a disposizione per ben due settimane, ad uso gratuito, la sua piattaforma Webex, concepita ad hoc per lo smart working. Al concludersi delle due settimane non ci sarà alcun costo o obbligo per il fruitore.

Joinconference, invece, offre l’opportunità di seguire, sia alle società sia ai professionisti, gratuitamente i propri servizi di videoconferenze per smart working.

Anche Microsoft parteciperà a questa iniziativa. Offre diverse soluzioni per permettere alle Piccole e Medie Imprese (PMI), alle scuole, alle istituzioni e alle aziende (sia private sia pubbliche) di adottare il lavoro da casa.

Servizi e intrattenimento

Smart Tales è una libreria virtuale che consentirà un abbonamento gratuito per tre mesi. È stata concepita da insegnati che insegnano le cosiddette discipline STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a bambini tra i 3 e i 6 anni.

Il Gruppo GEDI ha deciso di concedere 25.000 abbonamenti gratuiti alla versione digitale del celebre giornale La Repubblica.

Tutte queste iniziative non sarebbero state possibile senza l’ausilio tecnico offerto dall’AID (Agenzia per l’Italia Digitale).

Tutti se vogliono possono partecipare a questa lodevole iniziativa. Basta compilare il form che troverete nell’apposito sito ministeriale.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.