Con l'app viaggiare sicuri sarà più facile partire in sicurezza
adv

L’estate è giunta e tantissimi di noi partiranno per fare le ferie in luoghi esotici. Con l’app Viaggiare Sicuri della Farnesina saremo più sicuri su dove stiamo andando

Viaggiare Sicuri è un fondamentale servizio dell’Unità di Crisi del nostro Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Troppi paesi nel mondo sono sconosciuti ai nostri occhi, non conosciamo i pericoli che possiamo correre se vi andremo.

Ecco perché esiste l’applicazione Viaggiare Sicuri.

Come funziona l’app Viaggiare Sicuri

Aprendo la home della pagina Viaggiare Sicuri, non solo sarà possibile scaricare sul cellulare o tablet l’apposita app ma si potrà avere un monitoraggio costante, 24 ore su 24, sulla sicurezza di una determinata nazione.

A sinistra, si trova un menu a tendina con le seguenti voci: cerca paese, aggiornamenti, salute in viaggio, documenti di viaggio, sicurezza aerea, avvertenze. Cliccando su ognuna sarà possibile avere una panoramica, la più precisa possibile, su tutta una serie di informazioni utili per partire il più sicuri possibili.

Sarà inoltre possibile iscriversi sull’applicazione in modo che la Farnesina sia a conoscenza del vostro viaggio e del percorso che seguirete. È molto importante compilare bene questa parte perché da queste informazioni potrebbe dipendere la vostra vita in caso di eventuali pericoli o difficoltà locali.

Un numero per indicare il pericolo

L’immagine al centro rappresenta una mappa del globo con i confini dei vari paesi. Ognuno dei paesi considerati pericolosi è contrassegnato da un numero che indica il livello di pericolosità. Più è alto il numero, maggiore è il pericolo al quale si va incontro.

Selezionando il paese, si potranno avere maggiori chiarimenti sulla situazione specifica nel quale versa la nazione in oggetto del nostro interesse.

Sul lato destro, invece, sono indicati gli aggiornamenti di ciò che sta accadendo nei singoli paesi. In basso al centro si possono filtrare le categorie: avvisi in evidenza, aree di particolare cautela e situazione sanitaria.

Non possiamo non consigliarvi, infine, se partite per l’estero di utilizzare questa fondamentale applicazione per rendere i nostri viaggi sicuri e affidabili.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.