adv

Ecco le differenze di funzionamento delle auto che attualmente sono in commercio, ovvero la convenzionale, la ibrida e l’elettrica

Dalla classica auto alla macchina con pannelli solari, dal motore elettrico a quello a gas l’evoluzione di questa tecnologia è sempre in aumento, arrivando forse alla macchina del futuro.

Classica auto

Un’auto convenzionale è costituita essenzialmente da: un serbatoio carburante per benzina o diesel, la fonte di energia dell’auto e un motore che converte il carburante in energia meccanica.

Il motore ha scomparti chiamati cilindri in cui il carburante brucia e produce gas, spingendo i pistoni su e giù. Un sistema di trasmissione utilizza l’energia meccanica per far muovere la macchina. I pistoni ruotano un asse rotante chiamato albero a gomiti che fa girare le ruote. Il ruolo principale dell’elettricità è semplicemente quello di avviare il motore, attraverso la batteria, e di accendere il carburante, attraverso le candele elettriche.

Archivio toyota

Auto elettrica

Un’auto elettrica funziona in modo diverso. Invece di un serbatoio del carburante ci sono delle batterie di grandi dimensioni che immagazzinano la potenza. Devono essere ricaricate regolarmente collegando la macchina ad una presa elettrica fissa. Invece di un motore a benzina c’è un motore elettrico che raccoglie energia dalla batteria e la usa per far girare l’asse e quindi le ruote. Alcune auto elettriche hanno una struttura diversa, come quelle che producono elettricità dalle celle a combustibile anziché dalle batterie. Non hanno bisogno di essere ricaricate ma devono avere un serbatoio di carburante contenente idrogeno per alimentare la cella. Le auto solari sperimentali hanno grandi pannelli solari sul tetto per caricare con energia pulita le batterie.

Auto ibrida

Le auto ibride sono una combinazione tra convenzionale ed elettrica. Hanno un piccolo motore a benzina che guida l’auto ad alta velocità su strada aperta. Ma hanno anche un motore elettrico e batterie usate per velocità più basse, specialmente in città. L’auto può passare da un sistema di alimentazione all’altro. Il motore funziona anche come generatore per ricaricare la batteria. Questo avviene attraverso la frenata rigenerativa: quando il guidatore preme il freno, l’energia delle ruote viene trasformata in elettricità e immagazzinata nella batteria.