adv

Un genere che si impone da anni conservando il meglio di fumetto, racconto narrativo e attualità

Con il termine graphic novel ci riferiamo alle storie illustrate, a metà tra attualità, narrativa e fumetto, che conquistano una fetta sempre maggiore di lettori. Sostanzialmente, si tratta di un’evoluzione delle strisce che da sempre rapiscono le attenzioni di grandi e piccini: un vero e proprio genere letterario, con cui molti disegnatori si sono misurati. Così, vecchi capolavori sono stati trasposti e rivisitati in chiave fumettistica. Per non parlare delle storie inventate ex novo, usando un linguaggio fresco e moderno, oltre che uno stile simile al reportage di viaggio.

I titoli

Volendo stilare un elenco delle graphic novel candidate al grande successo nell’immediato futuro, si può partire da una storia di crescita e accettazione, ovvero I kill giants. Titan edition, di Joe Kelly e  Ken Niimura. Questo titolo potrebbe addirittura diventare una serie tv, tale è il successo ottenuto finora presso il pubblico giovane in Giappone. Gli autori scelgono di raccontare le vicende della fantasiosa Barbara attraverso il linguaggio della favola moderna. L’età preadolescenziale è sempre difficile, rappresentando il doloroso e definitivo addio all’infanzia: perciò, la protagonista decide di affrontare il disagio creando un universo fantastico in cui i suoi problemi diventano dei giganti da sconfiggere, come una vera e temeraria eroina saprebbe fare.

Un linguaggio giovane per raccontare la vecchiaia

Per non parlare di Rughe, di Paco Roca. La storia di un anziano sofferente di Alzheimer, in balia di continue perdite di memoria e momenti d’ira che costringono il figlio a rinchiuderlo in una casa di riposo. Qui Il protagonista si rende conto di quanto possa rivelarsi dura la realtà, quando si devono fare i conti con la malattia e le difficoltà a gestirla. Rughe, di Paco Roca permette di esorcizzare la patologia (seppur grave) con l’aiuto dei fumetti:  «In un genere in cui si raccontano l’adolescenza e la giovinezza – racconta l’autore –, trovarsi davanti a un testo che ci mette in contatto con l’età matura e con la malattia risulta un’esperienza disarmante».

Tra le altre graphic novel da segnalare, ritroviamo un fumetto per ripercorrere la vita dell’autore, ovvero Portugal di Cyril Pedrosa. Oppure Residenza Arcadia, di Daniel Cuello: per scoprire l’inquietudine che si annida nell’animo umano.