adv

Sabato 19 Settembre è avvenuto il Miracolo di San Gennaro. Molte le iniziative ancora in corso per celebrare l’evento

Un anno difficile questo 2020 a causa del Coronavirus e di tutto quello che ne è derivato. Un segno, un miracolo per chi è credente, può essere di grande conforto in momenti come quello che stiamo vivendo attualmente.

San Gennaro, il Santo più amato dai napoletani (e non solo), sabato 19 settembre ha compiuto il suo celebre Miracolo consistente nella Liquefazione del Suo Sangue nel Duomo di Napoli.

Visto che quando il sangue non si scioglie per i credenti rappresenta un segnale negativo, il Miracolo ha un valore simbolico molto diverso quest’anno.

Il Santo Vescovo di Benevento compie questo prodigio tre volte all’anno: il sabato precedente la prima domenica di maggio; il 19 settembre e il 16 dicembre.

Perché il 19 settembre?

Secondo la Tradizione, San Gennaro sarebbe morto Martire il 19 settembre del 305 d. C. a Pozzuoli, dopo aver compiuto diversi miracoli (tra i quali vogliamo ricordare il non essere stato lambito dal fuoco di una fornace nella quale sarebbe stato gettato dai suoi persecutori).

In quel fatidico giorno San Gennaro assurse al Cielo, per questo il Suo Sangue si liquefa il 19 settembre di ogni anno.

Le diverse iniziative per celebrare l’evento

La città di Napoli e la Curia partenopea hanno deciso di organizzare tutta una serie di iniziative per celebrare in maniera appropriata il Miracolo che, vogliamo ricordare, persiste per tutta l’ottava delle celebrazioni in onore del Santo Patrono.

Concerto per San Gennaro

Mercoledì 23 settembre, a partire dalle ore 20.00, si terrà in Duomo il tradizionale Concerto per onorare San Gennaro. L’evento avverrà seguendo tutte le norme di sicurezza concernenti il contrasto al Covid-19.

Correre per il Santo Patrono

La prossima domenica, 27 settembre, alle ore 9.00 partirà dal sagrato del Duomo una staffetta che percorrerà il centro storico così da onorare ulteriormente San Gennaro. Per l’occasione lo starter sarà il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo di Napoli.

Terza edizione della mostra “Il senso del Sacro”

Nella Cappella Palatina del Maschio Angioino è possibile visitare, da lunedì scorso (14 settembre), la mostra Il Senso del Sacro, alla sua terza edizione: il sottotitolo della mostra é D’Improvviso un altro mondo. Quest’anno, quindi, i 60 artisti partecipanti all’evento dovranno affrontare il difficile, ma attuale, tema delle pandemia da Coronavirus.

Ricordiamo, infine, che è possibile visitare il Duomo dalle 09:00 alle 19:00. Purtroppo non sarà possibile effettuare il bacio alla teca, la quale sarà come sempre esposta.

Alessandro Maria Raffone