Legge di Bilancio 2019
adv

Dopo un lunghissimo iter caratterizzato dall’iniziale opposizione della Commissione Europea, il Parlamento italiano ha approvato la tanto attesa Legge di Bilancio 2019. Il testo in questione, firmato ed approvato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, avrà un impatto anche in alcuni settori dell’economia e del vasto apparato amministrativo dello Stato interessati dalla tecnologia

Uno degli ambiti oggetto di novità è quello relativo alla rendicontazione finanziaria. La Legge di Bilancio 2019, infatti, ha introdotto l’obbligo di effettuare fatturazioni elettroniche: tale procedura potrà avvenire utilizzando un apposito software scaricabile gratuitamente dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate. L’obbligo è valido per tutte le tipologie di transazioni ed a prescindere dalla natura dei soggetti che le producono.

Incentivi per i veicoli elettrici

Molto interessante, inoltre, è il capitolo della Legge di Bilancio 2019 inerente ai vantaggi derivanti dall’acquisto di autovetture elettriche. Per quanti decideranno di compiere questa scelta, saranno disponibili incentivi che possono arrivare sino ad un massimo di 6000 euro. Tale soglia sarà raggiungibile non solo effettuando la rottamazione del precedente veicolo posseduto ma anche in base alla quantità di emissioni producibili da quello nuovo: il range oscilla tra i 21 ed i 70 CO2 g/Km. Lo stesso discorso è esteso anche ai motoveicoli elettrici, con incentivi sino a 3000 euro, maturabili anche in virtù della rottamazione di un mezzo più vecchio e ovviamente più inquinante.

Web Tax, fondi speciali ed altre interessanti prospettive…

La Legge di Bilancio 2019 ha poi introdotto la cosiddetta “web tax”, ovvero una tassa al 3% sulle prestazioni digitali delle aziende con un ricavo annuo che sia pari almeno a 5,5 milioni, così come fondi speciali per l’acquisto di nuovi televisori compatibili con la nuova tecnologia DVB-T2 (150 milioni spalmati nell’arco di tre anni) e per lo sviluppo delle cosiddette intelligenze artificiali (30 milioni annui sino al 2021). Vengono poi confermati gli sgravi fiscali per l’industria 4.0 nonché implementate le misure annesse al Bonus Cultura: i ragazzi nati tra il 2000 ed il 2001 potranno richiedere questo incentivo iscrivendosi ad una piattaforma online che sarà disponibile dal prossimo 7 gennaio, guarda caso giorno ufficiale di ripresa delle attività scolastiche dopo la pausa natalizia.

In ultima analisi, la Legge di Bilancio 2019 contempla un investimento di circa 2 milioni di euro per la produzione di segway e monopattini a funzionamento elettrico, nonché una proposta di legge per l’introduzione e la diffusione di sistemi anti abbandono per i seggiolini nelle automobili.

Avatar
Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.