LG V40 ThinQ finalmente in Italia prezzo e scheda tecnica
adv

LG V40 ThinQ è arrivato in Italia e sarà distribuito da TIM. Tutte le caratteristiche del nuovo smartphone ed il prezzo di lancio

LG V40 ThinQ finalmente arriva anche in Italia, grazie ad un accordo di distribuzione tra LG e TIM. Il flagship del colosso sudcoreano era stato lanciato sul mercato asiatico e su quello americano già lo scorso ottobre, mentre l’Europa era rimasta in attesa. Si tratta di una strategia aziendale già messa in atto per il modello precedente LG V30 e che lascia campo aperto a molte perplessità. Ne faremo emergere alcune nel corso della recensione.

LG V40 ThinQ: dimensioni, design, hardware

LG V40 ThinQ ha un’estetica estremamente curata: la parte frontale ha cornici simmetriche, con il notch ad inglobare le due fotocamere frontali. Sulla scocca posteriore trovano posto le tre fotocamere, disposte in orizzontale e accompagnate dal flash LED, più il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali.

Le dimensioni sono importanti, ma lo spessore è estremamente ridotto e lo smartphone è anche leggero: 158.7 x 75.8 x 7.7 mm, per un peso di 169 grammi. C’è la certificazione IP68, che garantisce la resistenza ad acqua e polvere. Va sottolineato che LG V40 ThinQ è stato studiato e testato per essere particolarmente resistente ad urti e cadute. Anche su questo modello viene mantenuto l’ingresso jack audio da 3,5 mm per le cuffie.

Lo smartphone è equipaggiato con lo Snapdragon 845, un octa-core fino a 2,7 GHz accompagnato dalla scheda grafica Andreno 630. Spazio di archiviazione interno pari a 128 GB, espandibili tramite scheda di memoria esterna; la memoria RAM è invece di ben 6 GB. Qui emergono le prime perplessità: il processore è sicuramente da modello di punta, ma dell’anno scorso. I top di gamma di quest’anno (vedi, ad esempio, Xiaomi Mi9) monteranno tutti il nuovissimo Snapdragon 855, ancora più performante. Inoltre, l’espansione di memoria può avvenire solo sacrificando lo slot per la seconda scheda SIM.

LG V40 ThinQ: display, fotocamera, autonomia, prezzo

Il top di gamma sudcoreano possiede un ampio display da 6,4 pollici di tipo OLED, con risoluzione QHD+ (1440 x 3120 pixel) e una densità di 538 ppi. La protezione è garantita dal vetro Gorilla Glass di quinta generazione.

LG V40 ThinQ fotocamera

Molto interessante il comparto fotografico: il triplo modulo fotocamera posteriore vanta un sensore principale da 12 mpx, con apertura f/1.5. Sono inoltre presenti una fotocamera zoom 2x da 12 mpx, con apertura f/2.4 ed un obiettivo grandangolare, vero marchio di fabbrica LG, da 16 mpx e apertura f/1.9. La fotocamera principale e quella zoom hanno anche la stabilizzazione ottica. Video fino alla risoluzione del 4K a 60 fps. La doppia fotocamera frontale ha sensore principale da 8 mpx con apertura f/1.9 più un altro sensore da 5 mpx e f/2.2, di tipo grandangolare, pensato per i selfie di gruppo. Appena discreta la batteria, da 3300 mAh; è però presente la funzione di ricarica wireless.

Altra nota dolente di un’uscita tardiva in Italia, assieme al seppur ottimo processore, è il prezzo di lancio: 999,99 euro. Si tratta di una cifra che difficilmente potrà essere ritoccata verso il basso, visto l’accordo di distribuzione in esclusiva con TIM. L’operatore ha previsto però un piano d’abbonamento in trenta rate da 23 euro, con un contributo iniziale di 39 euro, che farebbe costare lo smartphone poco meno di 730 euro totali. Nonostante sia venduto in esclusiva da un operatore telefonico, LG V40 ThinQ è solo debolmente brandizzato e le app preinstallate possono anche essere rimosse.