Linea del Mare
Linea del Mare: tre siti culturali della provincia di Napoli fanno rete (fonte Napoli da Vivere)
adv

Linea del Mare è il nome scelto da tre istituzioni culturali presenti sul territorio della provincia di Napoli per un’importante iniziativa

Linea del Mare è un’iniziativa che coinvolge il Parco Archeologico di Ercolano, il Museo delle Scienze Agrarie di Portici ed il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa. Per coloro che intendono visitare questi siti, sarà possibile usufruire di sconti sul biglietto d’ingresso sino al prossimo 31 dicembre.

Linea del Mare: una rete di siti e musei tra Portici ed Ercolano

Le istituzioni aderenti all’iniziativa Linea del Mare, per quanto attinenti ad ambiti culturali differenti, si caratterizzano per il notevole pregio dei beni che custodiscono.

Il Parco Archeologico di Ercolano costituisce, insieme a quello di Pompei, una delle mete fondamentali per gli appassionati di archeologia e storia del mondo antico. Al suo interno, si possono apprezzare, oltre che case ed edifici pubblici romani, anche pregevoli reperti, come ad esempio travi, tramezzi e porte in legno, carbonizzati dalla tremenda eruzione del 79 d.C.

Il Museo delle Scienze Agrarie di Portici, noto anche come Centro Musa e collocato nella Reggia di Portici, in realtà è formato da varie sezioni distinte: dal Museo Botanico Orazio Comes al Mineralogico Antonio Parascandola; dal Museo Anatomo-Zootecnico Tito Manlio Bettini al Museo Entomologico Filippo Silvestri ed a quello di Meccanica Agraria Carlo Santini.

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, infine, che si sviluppa nell’area di un’antica officina borbonica (il Reale Opificio di Pietrarsa), accoglie nei suoi padiglioni vari modelli storici di locomotive, locomotori e vagoni, tra cui quelli del convoglio reale di Umberto II di Savoia e Maria Josè del Belgio.

Museo Pietrarsa
Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa aderisce all’iniziativa Linea del Mare (fonte Napoli da Vivere)

Il Direttore Sirano tra i promotori dell’iniziativa

Uno dei promotori dell’iniziativa Linea del Mare è il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano, il quale aveva già sottoscritto un accordo con il Mann per l’istituzione di un biglietto integrato che consente di visitare entrambi i siti culturali campani a prezzo scontato: “ Si tratta di un’ulteriore iniziativa nel segno della tessitura di una offerta culturale territoriale integrata – ha detto Sirano – in cui le istituzioni collaborano per offrire ai visitatori sempre nuove opportunità di accrescimento culturale e svago”.

Il quadro degli sconti previsti

Il format degli sconti previsti nell’iniziativa Linea del Mare è il seguente:

  • Per i singoli visitatori, il biglietto integrato ha un costo di 15 euro. Il ticket consentirà la libera visita dei siti coinvolti entro l’orario regolare di apertura
  • Per quanti si organizzano in gruppi, formati da cittadini maggiorenni, il costo del biglietto integrato è di 13,50 euro. Il servizio guida sarà acquistabile, con una tariffa a parte, presso ogni singolo sito. Il gruppo dovrà essere formato da minimo 15 partecipanti
  • Per le scolaresche, formate da almeno 15 studenti ed accompagnate da almeno un docente, il costo è di 6 euro. La stessa tariffa vale anche per comitive formate da ragazzi e ragazze under 18, purchè accompagnati da un adulto.

Per i gruppi necessaria la prenotazione

Tutti i gruppi che vorranno ricevere gli sconti previsti dall’iniziativa Linea del Mare dovranno prenotare la visita in anticipo presso le tre istituzioni aderenti. L’acquisto dei ticket integrati, la cui validità è di 2 giorni a partire dalla prima obliterazione, potrà avvenire anche in modalità online.

Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.