Llorente
Llorente con la maglia del Tottenham
adv

Dopo diversi giorni di attesa il Napoli ha scelto il suo nuovo attaccante: Fernando Llorente

Qualche tempo fa vi avevamo parlato del forte interesse del Napoli per l’ariete spagnolo Fernando Llorente. Notizia di poca fa, riportata da Gianluca Di Marzio giornalista Sky, è che l’affare si farà, l’attaccante (preso a parametro zero) firmerà un biennale e sosterrà le visite mediche nel weekend. Dopo diversi tentativi per Icardi, il Napoli trova la sua punta.

Storia e caratteristiche tecniche 

Fernando Llorente è nato a Pamplona il 26 febbraio del 1985, la sua fortuna da giocatore l’ha fatta nell’Atletico Bilbao, club in cui ha militato dal 2005 al 2013, totalizzando 85 reti in 262 presenze. Nel 2013 tenta di fare il salto di qualità cercando di affermarsi in un altro campionato come quello italiano, infatti, fino al 2015 giocherà con la Juventus realizzando 23 reti in 66 presenze.

Dopo l’esperienza italiana ritorna in Spagna, al Siviglia, ma qui non riesce a confermare il buono fatto nelle stagioni precedenti: 23 presenze e soli 4 gol. Decide, allora, di provare il campionato inglese andando allo Swansea di Guidolin ottenendo delle buone prestazioni, realizza, infatti, 15 reti in 33 presenze. L’ottima annata lo riporta nel 2017 in una grande squadra: il Tottenham. Qui ha il ruolo di sostituto di Kane e, pur realizzando solo 2 gol in due stagioni, risulterà decisivo per l’accesso in finale di Champions League della sua squadra.

Con la nazionale spagnola, ha collezionato 24 presenze andando a segno 7 volte.

Per quanto riguarda le qualità tecniche, è un giocatore alto, forte fisicamente e bravo nel gioco aereo, sicuramente delle caratteristiche che mancano attualmente alla squadra azzurra. A Napoli non sarà il titolare, ma potrà essere utile in quelle partite difficili da sbloccare o per tenere palla e far salire la squadra.