Luce e gas
Dal 1° aprile si abbassano le tariffe su luce e gas
adv

Dal primo aprile una novità tanto attesa dalle famiglie italiane: la riduzione delle tariffe su luce e gas

Buone notizie per i consumatori italiani, ci sarà un netto calo delle tariffe sulle bollette di luce e gas.

Una boccata di ossigeno per le tante famiglie italiane che, colpa di crisi e disoccupazione, hanno difficoltà ad arrivare a fine mese.

Dal 1° aprile il gas dovrebbe avere un calo del 9,9% e l’elettricità dell’8.5%.

Ma come è possibile, in un periodo in cui sembra tutto aumentare, le tariffe di gas e luce, da sempre molto alte si riducono? Ci sono una serie di motivi, vediamoli insieme.

I motivi della riduzione dei prezzi di luce e gas

L’ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, nel comunicato stampa del 26 marzo ha chiarito i motivi della riduzione della spesa per gas e luce.

I motivi della diminuzione delle tariffe vanno ricercate dalla concomitanza di determinati fattori.

In primis le riduzioni sono prevalentemente legate alla contrazione dei prezzi delle materie prime nei mercati all’ingrosso dell’energia, nazionali ed internazionali.

La riduzione della componente materia prima è principalmente determinata dalla diminuzione del prezzo del gas naturale stimolata anche dall’allineamento al ribasso dei prezzi tra il mercato asiatico e quello europeo.

Un altro motivo è stato determinato da un inverno non troppo rigido, così come ha dichiarato Stefano Besseghini, presidente dell’Autorità:

“Una riduzione nella bolletta è sempre un dato accolto con favore. Occorre, però,  monitorarne le cause e le dinamiche con la stessa attenzione che sarebbe stata riservata in caso contrario. Il primo trimestre ci ha regalato un inverno non troppo rigido e condizioni di acquisto del gas allineate tra Europa e paesi Asiatici che hanno contribuito ad un contenimento delle quotazioni all’ingrosso. L’azione dell’autorità in questo contesto si concentra sul monitoraggio del sistema per consentire il massimo trasferimento di beneficio possibile al cliente finale.”

La riduzione per la spesa per la materia energia è stata compensata, però, in piccola parte, da un aumento per gli oneri di sistema (+3,72%).

Luce e gas
L’abbassamento delle tariffe di luce gas sono una boccata d’aria per le famiglie

Le reazioni del governo e dei consumatori

Il vicepremier, Luigi Di Maio, è intervenuto esprimendo la sua felicità su questa notizia:

“Questo è un provvedimento che avrà effetti positivi sui cittadini, soprattutto quelli più deboli, che potranno beneficiare nei prossimi mesi di un netto calo dell’importo delle bollette da pagare. Il Governo è impegnato, insieme alle autorità del settore, a introdurre misure e controlli necessari a tutelare i consumatori, favorendo al contempo una politica di riduzione dei costi dell’energia elettrica e del gas. Incoraggia verso scelte di politica energetica che fanno bene all’ambiente e non danneggiano il portafogli degli italiani”.

 Meno ottimistica, invece, è la visione del Codacons:

“La riduzione è insufficiente e non basta e recuperare gli incrementi delle bollette subiti nell’ultimo anno dalle famiglie italiane. Nel 2018 le spese sulla luce hanno registrato un incremento del +11,12%, mentre il gas è aumentato del +16% tra il 2018 e il primo trimestre del 2019. Un rincaro che ha determinato un collasso per le tasche delle famiglie. Le riduzioni delle tariffe luce e gas decise oggi da Arera rappresentano solo un primo passo, ma non basta”