Immagine tratta dal trailer della serie tv Mad Test
adv

La serie tv horror partenopea, Mad Test, sarà visionabile su Youtube dal primo ottobre

Tra pochissimi giorni, a partire dal primo ottobre, sarà possibile vedere su Youtube la terrificante serie televisiva napoletana Mad Test.

Mad Test

Questa prima stagione sarà costituita da otto puntate, ognuna delle quali andrà in onda il martedì successivo a partire dal primo ottobre. Il canale di Youtube dove sarà possibile vedere la serie si chiama DCDM, dalle iniziali dei due autori, protagonisti e realizzatori di Mad Test: Davide Carfora e Dario Molaro.

Di seguito, potete vedere il trailer di questa serie tv horror in versione napoletana.

La trama

Alcuni ragazzi si riuniscono per studiare insieme gli esami che dovranno dare alla Facoltà di Medicina durante la sessione autunnale. Come luogo di incontro, per evitare di subire distrazioni inutili, gli amici decidono di recarsi in un villino fuori mano.

Sarà l’inizio di un vero e proprio incubo nel quale dovranno lottare con i denti e con le unghie per non soccombere davanti ad una inquietante e inesplicabile presenza che minaccia di mettere fine alle loro giovani vite durante un’unica e spaventosa notte di puro orrore.

Il cast

Molaro e Carfora hanno deciso di avvalersi, per la realizzazione di Mad Test, di un team di valenti giovani appassionati, come loro, del genere horror e delle serie televisive e provenienti da tutta la Penisola. Potremo così vedere talentuosi attori e attrici come: Alexander Nozza, Diandra Elettra Moscogiuri, Fabiana Persico, Anisha Kanhye, Alfredo Di Napoli e Marilia Marciello.

Non vediamo l’ora di vederli tutti in azione. Speriamo che qualcuno di loro riesca a sopravvivere alla lunga nottata “di studi”  che li aspetta.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.