Malattie professionali: nuovo progetto digitalizzato di Inail.

L'Inail ha proposto un nuovo sistema sia per la valutazione dei rischi sia per i pareri relativi al riconoscimento o meno delle malattie professionali. Il sistema ha come obiettivo ultimo quello di creare un Fascicolo Sanitario Inail nazionale, mettendo insieme tutti i fascicoli sanitari regionali, per avere una maggiore centralizzazione dei dati e per poter svolgere delle ricerche più approfondite.

95
inail

Grazie ai progressi nel campo della sanità digitale, anche Inail ha varato un nuovo sistema per la valutazione dei rischi ed i pareri relativi al riconoscimento o meno delle malattie professionali. Il sistema mira a creare un Fascicolo Sanitario Inail nazionale, dato dall’integrazione dei fascicoli sanitari regionali, per avere una maggiore centralizzazione dei dati e per svolgere delle analisi più approfondite.

Negli ultimi tempi, le questioni inerenti le malattie professionali stanno diventando sempre più attuali. Ma come si possono riconoscere le malattie professionali? Come si possono valutarne i rischi? L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) ha proposto una soluzione che può aiutarci a rispondere a queste domande.

È nel progetto “Digitalizzazione della trattazione dei pareri malattie professionali” compiuto in collaborazione con Dedagroup e IBM che queste questioni vengono chiarite. I destinatari di questo servizio sono i professionisti Contarp (Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione), i medici e gli amministrativi Inail, che sono stati attivamente coinvolti nelle valutazioni delle malattie professionali.

La soluzione individuata da questo studio, che è stata attivata nelle sedi centrali e regionali Contarp e le aree medico-legali delle sedi provinciali Inail, si pone come obiettivo quello di favorire la digitalizzazione del processo di valutazione per l’esposizione agli agenti di rischio ed alla trattazione di pareri tecnici concernenti il riconoscimento o meno delle malattie professionali denunciate all’INAIL. Rispetto alla valutazione di un caso medico attinente ad una denuncia per malattia professionale, un medico ha la facoltà di chiedere un consulto ai professionisti della Contarp sull’esposizione del soggetto agli eventuali agenti di rischio che avrebbero provocato la malattia, in modo tale da poter individuare una relazione causale tra il lavoro condotto e la malattia sviluppata.

“Il ricorso a cognitive computing e machine learning per analizzare il grande patrimonio informativo di Inail permette di gestire con maggiore efficacia, uniformità e in tempi più rapidi le prestazioni legate alle malattie professionali”.

Il sistema così costruito funge anche da funzione di supporto alla capacità dell’INAIL di elaborare delle tecniche di prevenzione le quali, possano risultare maggiormente efficaci.

In futuro, si prospettano anche convenzioni con le ASL per creare un Fascicolo Sanitario Inail, di carattere nazionale, che avrà lo scopo di mettere insieme i fascicoli sanitari a livello regionale, riuscendo così ad avere una centralizzazione dei dati ed anche delle analisi più approfondite.

Infatti, lo scopo del nuovissimo sistema Contrarp, sulle malattie professionali, è quello di creare una gestione digitale del processo di costruzione dei pareri medici, affinchè si possa attingere ad i sistemi attivi, sia rispetto allo scambio delle informazioni che rispetto allo scambio di tutti i documenti gestiti.

Per questo motivo, il sistema è stato progettato per essere integrato con gli appena sviluppati sistemi Inail, come “l’Anagrafica Unica, il sistema centralizzato per la generazione dei documenti, il sistema di profilazione, il single sign-on, il sistema di protocollo, il sistema di firma digitale, il sistema di conservazione sostitutiva”.

La soluzione è composta da:

– motore di Workflow: che è stato costruito con architettura SOA in tecnologia Java Enterprise, per gestire il ciclo di vita della richiesta di consulte sulle malattie professionali non tabellate, che permette la ricerca automatica tra i tre fondamentali sistemi Inail istituzionali, e cioè, la Cartella Clinica Medico-Legale in dotazione ai medici Inail, il sistema di Gestione Rapporti Assicurativi con gli Infortunati, in gestione delle amministrazioni Inail ed infine il sistema in uso ai professionisti INAIL della sezione Contarp;

– “il servizio di gestione del pool di professionisti e la redazione del parere sulle malattie professionali, integrato con il Workflow: tale servizio è stato realizzato in tecnologia Java Enterprise, facendo uso di editor di testo web avanzati”;

– il sistema cognitivo sui consulti elaborati che viene sostenuto attraverso la centralizzazione e l’indicizzazione del dato Inail attualmente distribuito su sistemi eterogenei che consentono anche l’accesso ai pareri pregressi.

Quindi, questa soluzione fa entrare in contatto diretto i medici Inail con i consulenti Contarp di Inail, in maniera tale da semplificare ed ottimizzare l’erogazione di ogni forma di prestazione legata alle malattie professionali

In questo modo di cerca sia di ottimizzare i processi alla base del riconoscimento delle malattie professionali, ma anche di far sì che l’Inail possa informare il sistema sanitario italiano sulle condizioni di miglioramento delle prestazioni che devono essere offerte a tutti i lavoratori.

I vantaggi di questo sistema sono molteplici: innanzitutto per l’assicurato, il quale può contare su pareri e prestazioni basate su informazioni e conoscenze condivise in termini nazionali, riuscendo, in questo modo, ad ottenere più velocemente pratiche di indennizzo.

Per l’Inail, il vantaggio è determinato dalla possibilità di fare prevenzione sui trend di sviluppo delle malattie professionali, con lo scopo di migliorare i servizi offerti ai cittadini.

Infine, essendo questo un processo basato sulla standardizzazione, si garantisce un miglioramento del processo stesso, ma anche una maggiore trasparenza per i cittadini.