Maurizio de Giovanni
Maurizio de Giovanni
adv

Dodici rose a Settembre è il nuovo romanzo di Maurizio de Giovanni

Maurizio de Giovanni è uno scrittore napoletano che abbiamo conosciuto e apprezzato nel corso di questi anni grazie a sue diverse opere, in particolare non possiamo non citare il Commissario Ricciardi e I Bastardi di Pizzofalcone. Ora si cimenterà con una nuova avventura con protagonista Gelsomina Mina Settembre. Non è una novità assoluta, infatti, lo scrittore aveva già pubblicato, per Sellerio Editore, alcuni racconti relativi a questo personaggio.

Dodici rose a Settembre, il nuovo libro di Maurizio de Giovanni

Gelsomina Mina Settembre è la protagonista della nuova serie di libri di Maurizio de Giovanni. Come detto in precedenza, non è un personaggio del tutto nuovo, infatti, è già comparsa in alcuni precedenti racconti: Un giorno di Settembre a Natale e Un telegramma da Settembre. Dal 29 agosto è disponibile il nuovo romanzo: Dodici rose a Settembre.

Ma chi è Mina Settembre? È un’assistente sociale di un consultorio nei Quartieri Spagnoli di Napoli. Si occuperà di casi difficili che non hanno avuto giustizia, ma deve affrontare anche delle problematiche personali. Come già accaduto negli altri romanzi dello scrittore, anche qui la protagonista si circonderà di numerosi e particolari personaggi: Domenico Gammardella, talmente bello che sembra uscito da una fiction; Rudy Trapanese, il portiere dello stabile affascinato da Mina; il magistrato De Carolis, antipatico, ma con un grande senso della giustizia.

Le opere precedenti

Questa nuova opera sarà un successo come le precedenti? Molto probabile, i lettori che amano la scrittura di de Giovanni crescono sempre di più e, dopo la fine di Ricciardi (che tornerà, in TV, con protagonista Lino Guanciale) c’era bisogno di una nuova eroina, anche se un ottimo successo è stato riscontrato con Sara al tramonto e Le parole di Sara (entrambi pubblicati con la Rizzoli). Ovviamente il successo di Ricciardi è difficile da eguagliare: i suoi occhi verdi, il fatto di poter vedere e ascoltare gli ultimi istanti di vita delle persone, la sua tristezza e il suo modo di risolvere i casi lo fanno diventare un personaggio indimenticabile.

I Bastardi di Pizzofalcone, che tratta le storie di una serie di poliziotti che devono riscattarsi dagli errori precedenti e con protagonista l’ispettore Lojacono, detto il “Cinese”, è un’opera conosciuta anche per la sua trasposizione sul piccolo schermo, infatti già sono andate in onda due stagioni con grandi attori come Alessandro Gassmann nel ruolo di Lojacono.

Tra i romanzi meno menzionati, c’è anche I guardiani, un genere un po’ differente da quelli oggi citati, dato che si avventura più sul genere fantasy.

Punto in comune di tutte le sue opere rimane sempre Napoli: sia che si tratti dell’epoca fascista, sia che si tratti dei giorni d’oggi o dei misteri che circondano la città, il capoluogo campano è una grande fonte d’ispirazione per Maurizio de Giovanni, senza dimenticare la serie sportiva dedicata alla squadra partenopea, come ad esempio Il resto della settimana.