Meningite Marcianise
adv

Grande preoccupazione a Marcianise per un caso di meningite in una scuola elementare. Scongiurati i rischi di contagio per gli altri alunni

Desta grande apprensione il caso di una bambina iscritta alla scuola primaria presso l’Istituto “Aldo Moro” di Marcianise, colpita da meningite e ricoverata in ospedale. La notizia si è diffusa nella giornata di ieri ed ha generato il panico tra i genitori dei tantissimi studenti che frequentano la scuola elementare del comune del casertano. Il dirigente scolastico ed il corpo docente dell’istituto hanno ricevuto decine di richieste di chiarimenti ed informazioni ma, nell’iniziale assenza di notizie certe, non sono stati in condizione di tranquillizzare i genitori, comprensibilmente allarmati.

Meningite Marcianise: le dichiarazioni del Sindaco Antonello Velardi

Sulla vicenda del caso di meningite della piccola studentessa dell’Istituto “Aldo Moro” di Marcianise è intervenuto direttamente il Sindaco Antonello Velardi. Il primo cittadino del Comune in Provincia di Caserta, direttamente tramite la sua pagina Facebook, ha diffuso un comunicato in cui invita i cittadini preoccupati alla calma. La piccola, al manifestarsi dei primi sintomi, è stata ricoverata in ospedale e sottoposta a tutti gli esami di laboratorio del caso. Dalle analisi è emerso che si tratta di una forma di meningite virale e non contagiosa. Il Sindaco ha dichiarato di essere in costante contatto con le strutture dell’ASL di Caserta, che stanno monitorando l’evolversi della situazione.

Il primo cittadino ha promesso di aggiornare costantemente la cittadinanza in merito all’esito dei nuovi esami ai quali la bambina sarà sottoposta, ribadendo nel contempo l’insussistenza dei rischi di contagio. Velardi ha concluso esprimendo la sua personale vicinanza, assieme a quella di tutti i cittadini di Marcianise, alla famiglia della piccola studentessa ammalata. Non resta che attendere e sperare che la bambina risponda rapidamente alle cure e si rimetta al più presto.

Meningite: un pericolo che non si riesce ancora a debellare

La meningite è l’infiammazione delle meningi, membrane che rivestono il sistema nervoso centrale, a protezione di cervello e midollo spinale. Può colpire a tutte le età e senza preavviso; purtroppo, molto spesso, colpisce bambini molto piccoli.

Nonostante alcune forme della meningite possano essere prevenute mediante immunizzazione, si tratta di una malattia che ad oggi non è ancora possibile estirpare del tutto. Le campagne di immunizzazione hanno ridotto sensibilmente l’incidenza della malattia negli ultimi decenni. Ciò nonostante in Italia, ogni anno, vengono registrati circa 1000 nuovi casi di meningite. La difficoltà di sconfiggere definitivamente questa malattia è anche dovuta alle diverse forme sotto cui può presentarsi. La meningite virale è quella più comune e, se diagnosticata e curata in tempo, presenta un decorso benigno nella maggior parte dei casi. Le forme batteriche sono invece più rare, ma anche molto più pericolose a causa del loro decorso rapidissimo, che può condurre alla morte il paziente anche in 24/48 ore.