Mihajlovic
Mihajlovic è tornato a guidare il Bologna
adv

Sinisa Mihajlovic è tornato a guidare il Bologna dopo diverse settimane di cure per combattere la leucemia

È tornata la Serie A e con essa tutte le emozioni che ci regala, in particolare grande felicità ha suscitato il ritorno, a sorpresa, di Sinisa Mihajlovic che, come sappiamo, è stato colpito da leucemia qualche settimana fa.

Mihajlovic: il ritorno in Verona-Bologna

A colto tutti di sorpresa, giocatori compresi, l’arrivo di Sinisa Mihajlovic a Verona per guidare il Bologna in questa prima giornata di campionato. Visibilmente dimagrito, il tecnico, però, ha dato ancora una volta dimostrazione della forza del suo carattere. In un primo momento si pensava che avrebbe seguito la partita in un box in tribuna a lui dedicato, invece ha voluto in prima persona guidare la sua squadra.

L’allenatore, nonostante sia ancora in cura all’ospedale Sant’Orsola di Bologna, non è voluto mancare alla prima partita stagionale che, per la cronaca, è terminata 1-1 con i gol di Sansone e Veloso.

Le reazioni dei giocatori

Molto commossi sono stati i giocatori nel vedere il proprio tecnico seduto in panchina, in particolare il capitano dei rossoblù, Andrea Poli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Siamo rimasti scioccati, non ce lo aspettavamo, anche se ce lo aveva anticipato. Siamo stati colpiti dalla sua presenza, ma siamo contenti che sia qui con noi. Dimostra di avere un coraggio eccezionale. Ci siamo emozionati al suo arrivo in hotel. Siamo senza parole”.

Ora, però, c’è ancora da combattere la partita più importante: quella contro la malattia. Conoscendo il personaggio siamo sicuri che non si arrenderà facilmente. La sua presenza in panchina è la dimostrazione che vuole continuare a lottare e fare quello che più ama nella vita.