Milano Digital Week
adv

Milano Digital Week è la rassegna dedicata alla tecnologia che si terrà per la seconda edizione nel capoluogo lombardo dal 13 al 17 marzo 2019

Milano Digital Week, dopo l’ottimo riscontro ricevuto nella prima edizione 2018, ritorna anche nel 2019 ospitando protagonisti e novità provenienti dal mondo della tecnologia e dell’innovazione. Numerosi marchi, sia italiani sia stranieri, si renderanno disponibili per momenti di confronto e di dibattito con il pubblico.

Milano capitale della tecnologia

Protagonista indiscussa dell’edizione 2019 di Milano Digital Week, organizzata dall’ente Comune insieme ad altri prestigiosi partner, come Cariplo e Intesa Sanpaolo, sarà sicuramente la tecnologia, la quale tuttavia non sarà affrontata soltanto negli aspetti riguardanti la vita privata di ciascun utente. Si darà spazio, infatti, anche alle possibili applicazioni nella pianificazione di città sempre più smart, così come nel potenziamento del lavoro. Milano, sotto questi punti di vista, verrà rappresentata come un modello ormai all’avanguardia e replicabile in tante altre realtà del Belpaese.

Gli eventi in programma, da Base Milano ad altre importanti sedi

L’organizzazione della kermesse ha istituito un polo principale, chiamato Base Milano e grande circa 6000 metri quadrati, nel quale si concentreranno i principali eventi in programma: a cominciare dalla conferenza di inaugurazione, che si svolgerà mercoledì 13 alla presenza del Sindaco Sala, durante la quale si parlerà del passaggio da un’intelligenza digitale, utilizzata soltanto per scopi “privati”, ad un’intelligenza urbana e collettiva, che riesce a trasformare il volto delle moderne città. Sempre in questa giornata e sempre nell’area Base, ci sarà, poi, il taglio del nastro della mostra “Interfacce del presente”: protagoniste dell’esposizione saranno gli automi, prodotti di alta tecnologia dotati di una sensibilità paragonabile, in taluni casi, a quella degli esseri umani.

Gli eventi previsti nell’edizione 2019 di Milano Digital Week non si concentreranno soltanto nell’area Base ma saranno ospitati anche in altre prestigiose strutture del capoluogo lombardo. Ad esempio, nella sede della Triennale sarà allestita la mostra “Dollar Street”, incentrata sul data storytelling, mentre al Palazzo Giureconsulti si potranno visualizzare i processi di interazione tra le molecole nei tessuti del corpo umano attraverso l’esposizione “Homocopia”.

Gli eventi legati al mondo dell’editoria

Anche l’editoria, proiettata verso la nuova frontiera digitale, sarà tra i protagonisti di Milano Digital Week. Il Corriere della Sera allestirà nella giornata di giovedì 14 marzo una sorta di Tech Academy: un incontro al quale sono invitati a partecipare soprattutto i giovani ed in cui si discuterà di come il giornalismo e l’innovazione tecnologica possano dialogare nell’attuale società. A prendere parte al confronto, che si terrà nella Sala Buzzati di via Eugenio Balzan 3, vi saranno anche illustri scienziati e ricercatori.

Altra interessante iniziativa editoriale è quella della Fondazione Feltrinelli la quale, alla vigilia dell’inaugurazione di Milano Digital Week, martedì 12 marzo, ha organizzato un meeting intitolato “Le persone servono”, al quale parteciperà il grande informatico ed esperto di intelligenza artificiale, Jerry Kaplan.

Spazio ai marchi delle telecomunicazioni

Non mancheranno, tra i protagonisti di Milano Digital Week, anche importanti marchi del mondo delle telecomunicazioni. Tim, nella sua sede milanese di via Magolfa 8, presenterà giovedì 14 marzo alcuni nuovi servizi legati alla rete 5G: dalla Smart City Control Room, con il quale si potranno monitorare il traffico, la raccolta dei rifiuti e l’illuminazione, alla Smart City Virtual Reality, pensata per quanti vogliano visitare da remoto località di interesse turistico indossando comodi occhiali 3D.

Fastweb, invece, darà la possibilità ai suoi utenti di visitare mercoledì 13 marzo il suo Data Center Tier IV, ovvero la struttura che gestisce tutte le questioni inerenti alla cyber sicurezza degli utenti. Il noto brand ha organizzato, altresì, in alcune delle giornate di Milano Digital Week interessanti workshops riguardanti non solo il mondo delle telecomunicazioni ma anche settori come i Big Data e la telemedicina.

Avatar
Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.