Minecraft apre il suo mondo ai disabili
adv

Disponibile per la versione PC di Minecraft un software che permetterà di giocare attraverso il solo utilizzo degli occhi

 

Non siamo certo noi i primi a parlare delle mille difficoltà di cui è costellata la vita di una persona affetta da disabilità motoria. Un piccolo zoom ci permettiamo, però, di farlo su una questione che viene spesso relegata tra quelle di secondaria importanza. Il mondo odierno, infatti, nonostante i passi avanti fatti nel cercare di facilitare loro la vita, non offre ai disabili grosse possibilità di svago. A tal proposito si è, spesso, parlato dell’importante ruolo che potrebbe essere ricoperto dai videogiochi, i quali rappresenterebbero per una persona impedita a muoversi liberamente una possibilità di uscire con la mente, almeno per un po’, dalle costrizioni della vita reale. Esplorare, correre, combattere: tutte attività, purtroppo, precluse a chi non possiede più il controllo dei propri arti, ma delle quali potrebbe almeno essere possibile provare un riflesso attraverso il controllo del personaggio sullo schermo. Qualche grande nome, nell’ambiente videoludico, ha già dato il suo contributo a quest’idea. Concentriamoci però, per adesso, sull’ultima innovazione presentata per Minecraft da Special Effect.

 

Eyemine, il potere degli occhi

I ragazzi di Special Effect non sono, esattamente, gli ultimi arrivati. L’organizzazione britannica fondata nel 2007 si impegna, infatti, da tempo per facilitare alle persone disabili l’accesso al mondo videoludico. L’ultimo colpo di genio si chiama Eyemine. Si tratta, nella fattispecie, di un software dotato di un sistema di tracciamento dello sguardo. Applicato a Minecraft, dunque, Eyemine sarà in grado di percepire lo sguardo del giocatore, consentendogli di muovere il cursore sullo schermo tramite il semplice movimento degli occhi. L’utente dovrà soltanto essere dotato di un apposito dispositivo per il tracciamento dello sguardo, oltre che, ovviamente, di un account Minecraft. Il software, invece, potrà essere scaricato ed installato gratuitamente su qualunque sistema operativo Windows successivo a Windows 7. Eyemine è, per ora, disponibile soltanto per la versione PC di Minecraft, ma è ovviamente in programma l’estensione della compatibilità anche ad altre piattaforme, come PS4 o Xbox One.

Non solo Minecraft

Dicevamo, all’inizio del nostro articolo, che Minecraft non è il primo videogioco a sperimentare soluzioni del genere. Overwatch, uno dei giochi più popolari da qualche anno a questa parte, ha da tempo introdotto una modalità che permette di semplificare i controlli, in modo da consentire anche a chi possa utilizzare una sola mano per volta di godere di un’esperienza di gioco soddisfacente. Discorso simile vale per Uncharted 4. I ragazzi di Naughty Dog, durante lo sviluppo del gioco, hanno avuto l’idea di consultarsi con Josh Straub, accanito videogiocatore affetto da disabilità. Dalla collaborazione sono scaturite alcune opzioni che hanno aumentato non di poco l’accessibilità del titolo, tra cui ben cinque diverse configurazioni di pulsanti e la possibilità di mandare avanti gli eventi veloci tenendo premuto il tasto triangolo, invece di colpirlo ripetutamente. Meritano una menzione anche i ragazzi di Remap, associazione che si occupa di adattare controller e dispositivi di gioco per renderli più facilmente manovrabili da videogiocatori disabili. Niente di tutto ciò restituirà l’utilizzo di braccia o gambe a chi è stato colpito da distrofia e simili, ovviamente. Ma se potrà servire ad alleviare anche una sola delle loro giornate e a strappare loro un sorriso in più, nessuno di questi sforzi sarà stato vano. La strada è giusta e va percorsa fino in fondo.

Avatar
Nato a Napoli il 29/06/1993, la passione per la scrittura e per la tecnologia crescono in lui quasi pari passo: questa duplice natura lo porta a frequentare la facoltà di Ingegneria Chimica e contestualmente a coltivare le proprie velleità di scrittore. Comincia a collaborare con PSB nel giugno 2018, sperando di trovare in quest’esperienza il perfetto connubio di questi due animi.