Mirabilandia Beach
adv

Il tragico incidente, di fronte a centinaia di persone giunte a Mirabilandia per divertimento. Il bimbo è morto prima di giungere in ospedale

Si è consumata nel pomeriggio di ieri, mercoledì 19 giugno, la tragedia che ha colpito un bambino di soli 4 anni, presso il noto parco di divertimenti di Mirabilandia, situato sulla riviera romagnola. L’incidente, da quanto sostengono gli inquirenti, si è verificato intorno alle 15.30, ma non ne è stata data notizia fino al tardo pomeriggio. Il piccolo è stato ritrovato dagli addetti al salvataggio del parco acquatico riverso a faccia in giù, ed è subito scattato l’allarme.

 

Ingresso parco giochi

La dinamica dell’incidente

Attualmente, la magistratura sta conducendo tutte le indagini del caso, che potrebbero portare a far luce sulla dinamica dei fatti. Saranno dunque decisive le telecamere di sorveglianza per aiutare a ricostruire gli ultimi istanti di vita del piccolo Edoardo Bassani. Secondo una prima ricostruzione, il bambino si trovava in compagnia della madre, presso la piscina Laguna del Sol, preposta proprio al divertimento dei più piccoli. Pare che il piccolo Edoardo sia sfuggito al controllo della madre, che si era probabilmente allontanata per qualche secondo. Ma questa distrazione è stata fatale. Ad intervenire immediatamente è stato un addetto al salvataggio, che ha messo in pratica le prime manovre di rianimazione. Successivamente, sono intervenuti sul posto il medico del presidio di Mirabilandia e gli operatori del 118, che hanno trasportato il bambino presso l’ospedale di Ravenna, Santa Maria delle Croci.

Katun

Il decesso

Il decesso del piccolo Edoardo è avvenuto prima ancora che l’ambulanza arrivasse in ospedale. Vani i tentativi di rianimarlo, viste le gravi condizioni in cui versava. Per fare maggiore chiarezza sulla dinamica, il procuratore capo Alessandro Mancini, ha predisposto un sopralluogo nell’area dove è accaduto l’incidente e verrà disposta l’autopsia per chiarire i motivi del decesso. Non è il primo caso che coinvolge il parco di divertimenti più famoso d’Italia, per tragedie come questa. Nell’agosto del 2008, infatti, un 28enne aveva perso la vita per recuperare probabilmente un berretto, scavalcando la recinzione di una delle attrazioni più amate dai visitatori del parco, il Katun. Il tutto mentre la giostra, in arrivo nella sua direzione, lo ha investito e ucciso.