Mondiale di calcio femminile
Iniziano oggi i mondiali di calcio femminile
adv

Questa sera, 7 giugno, ci sarà l’inizio del mondiale di calcio femminile. Grande attesa per il ritorno dell’Italia

Parte questa sera da Parigi, con la partita tra Francia e Corea del Sud, il mondiale di calcio femminile.

Grande attesa anche nel nostro paese, infatti possiamo ammirare, dopo ben vent’anni, la nazionale italiana che torna protagonista della competizione.

Mondiale di calcio femminile: la storia

Il campionato mondiale femminile di calcio è nato nel 1991 da un’idea dell’allora presidente della FIFA Joao Havelange e, come succede per la competizione maschile, si disputa ogni quattro anni.

Sono 5 i paesi che hanno finora ospitato la Coppa del mondo femminile: Cina nel 1991 e nel 2007, Stati Uniti nel 1999 e nel 2003, mentre Svezia, Germania e Canada una sola volta. La Francia, da oggi, ospiterà la fase finale.

Attualmente le nazionali che hanno vinto il trofeo sono quattro: Stati Uniti 3, Germania 2, Norvegia 1 e Giappone 1. Sette sono le squadre che hanno partecipato a tutte le edizioni disputate: Brasile, Germania, Giappone, Nigeria, Norvegia, Stati Uniti e Svezia.

Il team statunitense, oltre ad essere la nazionale con più vittorie, è l’unica ad essersi piazzata sul podio in tutte le edizioni. La Germania, invece, è l’unico team ad aver vinto due edizioni consecutive.

Mondiale di calcio femminile: la guida alle partite

Per chi è ancora un po’ a digiuno del calcio femminile, vi proponiamo una piccola guida sulle partite più interessanti da vedere che riguardano ovviamente i gironi.

Non possiamo non iniziare dalla partita inaugurale tra i padroni di casa della Francia e la Corea del Sud. Oltre alla partita in sé, sarà, come sempre, molto emozionante la cerimonia d’apertura.

La partita vede favorita la squadra francese che, secondo i bookmakers, è anche la favorita alla vittoria finale.

Un’altra gara molto interessante si disputerà domani tra la Germania e la Cina. Le tedesche sono tra le squadre accreditate alla vittoria finale, ma attenzione alle cinesi ormai da anni protagoniste.

Un’altra partita interessante si svolgerà domenica e che ci interessa direttamente: la sfida tra Italia e Australia. Aver guadagnato la qualificazione è già stato un grande successo dopo anni di sofferenza, ma ci ritroveremo di fronte una squadra molto attrezzata e sesta nel ranking FIFA. Non partiamo con i favori del pronostico, ma possiamo mettere in difficoltà le avversarie.

Queste sono sicuramente le prime partite da non perdere, ma occorre menzionare anche altre squadre che hanno fatto la storia dei mondiali: la Norvegia che affronterà sabato sera la Nigeria e gli Stati Uniti, per noi la super favorita, che affronterà martedì la Thailandia.

Mondiale di calcio femminile
Stati Uniti e Francia sono le favorite per la vittoria finale

Un movimento in continua crescita

Già ieri vi avevamo dato notizia dei numerosi sponsor e milioni che arriveranno per la competizione, a conferma di ciò e della crescita del settore sono arrivati anche i dati sui tagliandi attualmente venduti.

Sono stati acquistati il 70% dei biglietti, pari a 940 mila su 1 milione e 300mila disponibili. Un passo indietro, però, rispetto ai mondiali del 2015 in Canada, ma dobbiamo tenere presente che la competizione inizia oggi e del diverso ruolo che gioca il calcio femminile in nord America rispetto all’Europa.

Comunque, rispetto agli ultimi mondiali disputati nel vecchio continente, precisamente nel 2011 in Germania, si è registrato un notevole aumento: 140mila biglietti venduti in più.