Lo storico Motorola RAZR sta per fare irruzione nel mondo degli smartphone: a breve il lancio della nuova versione
adv

Lo storico Motorola RAZR sta per fare irruzione nel mondo degli smartphone: a breve il lancio della nuova versione

Motorola non ha mai davvero sfondato nel mondo degli smartphone, anzi: la storica azienda di telefonia mobile non è mai riuscita, dall’avvento dell’iPhone in poi, a rinverdire i fasti di un passato che l’aveva vista tra le aziende leader indiscusse del settore. Qualcosa, però, potrebbe cambiare nei prossimi tempi. Sì, perché Motorola sembra avere in serbo un grosso annuncio da svelare il prossimo 13 novembre durante un evento che si terrà a Los Angeles: ma di cosa si tratta?

Moto Razr is back

Ebbene sì, pare proprio che, nel tentativo di rilanciarsi, Motorola abbia deciso di rispolverare uno dei suoi telefoni più gloriosi e dargli nuova vita sottoforma di smartphone: parliamo ovviamente del Motorola RAZR V3, modello lanciato sul mercato ormai ben quindici anni fa (era il terzo trimestre del 2004) e rimasto nel cuore di chiunque ne abbia posseduto uno.

Il RAZR è infatti ormai considerato alla stregua degli oggetti più iconici dei primi 2000, e simbolo inconfondibile dei successi ottenuti da Motorola durante quegli anni. Ruolo importantissimo nel successo commerciale del telefono lo svolse il riconoscibilissimo design ultra-sottile, che in un’epoca di telefoni sì tascabili ma ancora decisamente voluminosi diede al RAZR una marcia in più rispetto alla concorrenza, nonostante un reparto hardware piuttosto nella media.

Tra presente e passato

Ma come si presenterà, allora, questo Moto RAZR aggiornato al 2019? Ovviamente non sono ancora disponibili anteprime, che saranno probabilmente svelate da Motorola durante l’evento di Los Angeles di cui dicevamo. Qualcosa, però, è già stato rivelato: il nuovo Motorola V3 non seguirà infatti le orme di Samsung Fold e dei vari smartphone ripiegabili a doppio schermo, ma sarà molto più simile a qualcosa di più classico.

Secondo quanto anticipato, infatti, il nuovo modello prodotto da Motorola sarà un vero e proprio telefono a conchiglia come se ne facevano allora (fedele, quindi, al design originale), con la differenza che, ovviamente, una volta aperto il nostro device ci troveremo davanti lo schermo di uno smartphone di ultima generazione.

Nulla è stato ancora rivelato anche per quanto riguarda il discorso hardware, ragion per cui non ci è ancora dato sapere se si tratterà di uno smartphone top di gamma o se di qualcosa di più abbordabile: non è da escludere neanche l’ipotesi che ne vengano rilasciate più versioni, allo scopo di accaparrarsi ogni fascia di mercato disponibile.

Per saperne di più non resta che aspettare l’evento di Los Angeles, dunque. Dopo il lancio la domanda sarà però un’altra: riuscirà il nuovo RAZR a bissare il successo del suo celebre genitore o si tratterà soltanto di un’operazione revival destinata ad implodere in poco tempo? Le risposte le avremo soltanto dopo l’immissione sul mercato.