Motorola One Zoom cinque fotocamere e display amoled
adv

Motorola One Zoom: 5 fotocamere, scheda tecnica, uscita in Italia e prezzo del nuovo smartphone del colosso americano

Motorola One Zoom: così dovrebbe chiamarsi il nuovo medio gamma del colosso americano, in uscita entro la fine del 2019. Dopo la nuova serie di Moto G7 (leggi qui) e la nuova linea Motorola One e Moto One Vision (qui e qui tutte le informazioni), la serie One Zoom sembra destinata ad introdurre nuove, interessanti novità. Di seguito tutte le indiscrezioni e i rumors sulle caratteristiche del nuovo smartphone.

Design, dimensioni, display

Motorola One Zoom (secondo alcuni si chiamerà One Pro) si presenterà come un dispositivo borderless, con cornici ridotte all’osso ed un piccolo notch a goccia in posizione centrale. Le dimensioni dello smartphone dovrebbero essere di tutto rispetto: 158,7 x 75 x 8,8 mm. La scocca posteriore, interamente in vetro, presenterà una sezione quadrata, destinata ad accogliere il logo aziendale retroilluminato e i quattro sensori fotografici posteriori. Il lettore di impronte per lo sblocco dovrebbe essere integrato sotto al display, abbandonando l’adozione di un tasto fisico.

Sembra confermata la resistenza a schizzi d’acqua e alla polvere, così come la presenza del jack audio da 3.5 mm per le cuffie.

Grosse novità per quanto riguarda il display, che dovrebbe essere di tipo amoled, abbandonando i classici ips lcd. La diagonale del display, in accordo con le dimensioni generose dello smartphone, dovrebbe essere di ben 6.2 pollici.

Hardware e software

L’hardware scelto per Motorola One Zoom è lo Snapdragon 675, un octa – core fino a 2 GHz, accompagnato dalla scheda grafica Andreno 615. Si tratta di una soluzione di buon livello, ma un po’ datata e adottata sui medio – gamma di inizio 2019. Tuttavia Motorola ci ha abituato a un’ottimizzazione perfetta dei suoi dispositivi, in grado di ricavare il massimo da tutti i SOC adottati.

La memoria in dotazione prevede 4 GB di memoria RAM ed uno spazio d’archiviazione interno di 128 GB, espandibili mediante il ricorso a scheda di memoria esterna, di tipo microSD.

Un po’ di incertezza regna riguardo alla scelta del software: il nome stesso del dispositivo farebbe difatti propendere per l’adozione di Android One. Tuttavia, rumors sempre più insistenti parlano di una soluzione originale, che vedrebbe la collaborazione con Amazon per l’adozione dei servizi Alexa, che andrebbero ad integrarsi con Android Pie o, con un’autentica rivoluzione, con Android One.

Fotocamera

Motorola One Zoom si configura come un top cameraphone, grazie all’adozione di un sistema a 4 fotocamere posteriori. Il sensore principale, da 48 Mpx avrebbe la stabilizzazione ottica e renderebbe immagini finali a 12 Mpx, grazie alla fusione di quattro scatti in uno, per una qualità di livello superiore.

Motorola One Zoom display amoled e scocca posteriore con 4 fotocamere

In aggiunta, dovrebbe essere presente un sensore grandangolare da 16 Mpx ed un interessante teleobiettivo con zoom ibrido 5x, oltre ad un sensore a tempo di volo TOF per il calcolo della profondità di campo. Uno tra i sensori grandangolo e teleobiettivo dovrebbe avere in dotazione, a sua volta, la stabilizzazione ottica.

Nessuna informazione, per ora, sulla fotocamera frontale.

Motorola One Zoom: autonomia, uscita in Italia e prezzo

Motorola One Zoom dovrebbe avere in dotazione una capiente batteria da 4000 mAh, con supporto alla ricarica rapida. Ignota la data di uscita, ma sembra che lo smartphone possa essere presentato ufficialmente durante la fiera IFA di inizio settembre, ad un prezzo di lancio di 399 euro.