Auto Tesla
Auto Tesla
adv

Elon Musk ha informato che costruirà una Gigafactory di auto elettriche a Shanghai, dove saranno prodotte le sue Tesla

In completa controtendenza rispetto alle recenti tensioni economiche tra Stati Uniti e Repubblica Popolare Cinese, Elon Musk ha deciso di investire nel Paese del Dragone.

Gigafactory a Shangai

“Gli affari sono affari”, questo deve aver pensato Musk quando ha informato l’opinione pubblica mondiale sul suo nuovo e ambizioso progetto: costruire una Gigafactory in Cina, precisamente, a Shanghai dove poter produrre le sue automobili elettriche, marca Tesla (Modello 3).

Questa particolare idea non è nuova per il miliardario di origine sudafricana. Già nel luglio 2018, Musk ha comunicato la volontà di realizzare una sua fabbrica in Cina, dalla capacità annua di più di 500mila veicoli elettrici, in modo da bypassare la Guerra Fredda Commerciale in atto tra Pechino e Washington.

Preventivata una spesa di 2 miliardi

Durante la cerimonia di inaugurazione, avvenuta sul luogo dove sorgerà l’ultratecnologico fabbricato, la Reuters ha scoperto che il costo dell’impresa sarà di circa 2 miliardi di dollari.

Perché in Cina?

Aprire un’azienda in Cina, dobbiamo ammetterlo, è stato un colpo di genio da parte di Elon Musk. I veicoli elettrici, fiore all’occhiello dell’Industria 4.0 statunitense, venendo prodotte direttamente a Shangai, per il mercato cinese, non subiranno restrizioni di sorta, che potrebbero essere causate dalla guerra commerciale USA – Cina per il dominio del globo.

Tesla, un grande successo di Musk
Tesla, un grande successo di Musk

Musk 29esimo uomo più ricco al mondo

Elon Musk è apparso, negli ultimi giorni, anche nella  classifica, stilata da Bloomberg, dei 500 uomini più ricchi del pianeta. Si trova al 29esimo posto, con un patrimonio personale stimato in 24.1 miliardi di dollari.

Il 2019 è iniziato veramente bene per Musk!

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.