Arma dei Carabinieri
adv

Dai 6 parcheggiatori abusivi alle 24 persone senza mascherina. Sanzionato anche il titolare di un bar

I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sono stati molto impegnati questa notte nei controlli per il contrasto alla illegalità diffusa e per far rispettare le norme anti-covid.
I militari della Compagnia di Napoli Centro, nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale, hanno setacciato le strade del Centro Storico, di Chiaia e dei Quartieri Spagnoli.

Arrestato, in forza di un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli, D’Ascia Raffaele, 49enne del posto che dovrà scontare 6 anni di reclusione per furti in abitazione. Denunciati anche 6 parcheggiatori abusivi e 3 persone per inottemperanza al divieto di dimora nel Comune di Napoli.

Un uomo è stato invece denunciato: i militari dell’Arma lo hanno trovato in strada nonostante l’obbligo di rimanere in casa perché positivo al Covid, decisivo il controllo ai terminali visto che l’uomo non aveva detto nulla.

Durante i controlli anti-contagio i Carabinieri hanno sanzionato il titolare di un locale in piazzetta Montecalvario: troppi clienti al suo interno e distanziamento sociale non garantito, chiusura temporanea per l’esercizio.

16 persone sono state invece sanzionate perché non indossavano la mascherina.

Movimento anche nel quartiere Avvocata

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale 8 ragazzi 20enni. All’altezza della stazione metro “Salvator Rosa” i giovani davano fastidio ai presenti alle altre persone presenti fino a quando non sono intervenuti i Carabinieri.

 Hanno tentato di fuggire ma sono stati bloccati. I ragazzi sono stati anche sanzionati perché nessuno di loro indossava la mascherina.