Piscina
adv

Tragedia Napoli, in un noto lido di Lucrino un bambino perde la vita sotto agli occhi degli invitati a un matrimonio

 

Un bimbo di soli 4 anni è annegato in piscina nella giornata di ieri, 24 luglio, a Pozzuoli, in provincia di Napoli. Erano in corso i festeggiamenti di un matrimonio presso la famosa location per eventi “Kora” di Lucrino, quando è accaduta la tragedia. Vani sono stati i tentativi di rianimare il piccolo Davide M., secondogenito di una coppia di Maddaloni.

Il dramma

A fare luce sui fatti accaduti la polizia di Pozzuoli, che ha prontamente posto sotto sequestro la piscina del lido e tutta l’area in cui si è svolto il matrimonio. Non sono ancora ben note le cause del decesso, ma sembra che il piccolo sia sfuggito al controllo dei genitori e si sia tuffato in piscina, dove altri bimbi stavano facendo il bagno. A notare il corpicino esanime è stata un’animatrice che, nel frattempo, intratteneva gli altri bambini a bordo piscina.

Ambulanza

Vani i tentativi di rianimazione

Prontamente, sono state attivate le prime manovre per rianimare il piccolo Davide, che è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, dove i medici hanno constatato il decesso.  La salma del bambino è stata poi trasferita presso il Secondo Policlinico di Napoli, dove verrà effettuata l’autopsia. Dalle prime ricostruzioni, pare che nessun invitato si sia accorto di ciò che stava accadendo. Genitori e parenti, straziati dal dolore, saranno poi ascoltati dalle forze dell’ordine per tentare di ricostruire i fatti.