adv

In due settimane sequestrate 10 pistole e centinaia di munizioni

Le armi da fuoco e il loro utilizzo negli eventi criminosi sono da sempre al centro dell’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, anche in questo periodo di emergenza sanitaria.

Negli ultimi 14 giorni i Carabinieri hanno sequestrato complessivamente 10 armi e oltre 250 munizioni.

Questa notte, i militari del Nucleo Operativo di Napoli hanno rinvenuto in via Francesco Saverio Correra un revolver cal 22, 11 proiettili 9x21mm, 2 cal. 7,65 e 47 luger calibro 9.

Ancora in città, in via Montagna Spaccata, quartiere Soccavo, i Carabinieri della Compagnia di Bagnoli hanno rinvenuto 2 revolver prive di matricola: 1 marca “British Buldog” calibro 38 e 1 altra marca “Navy Model” calibro 44.
Affiancati alle armi, 117 proiettili di vario calibro.

Quattro le persone denunciate per detenzione di armi clandestine dai militari della Compagnia di Bagnoli

In viale Traiano, nascondevano nello scantinato della loro abitazione una Beretta cal. 22 con matricola abrasa, una Beretta mod. 98FS cal 9×21 con matricola abrasa. 55 i proiettili dello stesso calibro nascosti in una busta.

Nel comune di Ercolano, nascosta in un incavo di un muro in via Mare, una pistola a salve priva di tappo rosso marca Bruni mod. 92 cal.8.

E’ di qualche giorno fa il rinvenimento all’interno del Parco Penniniello di Torre Annunziata di una pistola semiautomatica Tanfoglio mod. GT021 cal. 9×21, comprensiva di serbatoio contenente n.15 cartucce.

I Carabinieri della Stazione di Afragola hanno rinvenuto in un garage abusivo di Via Don Minzoni un borsone contenente un revolver marca ruger SP101 cal. 357 magnum con matricola abrasa e 30 cartucce GFL stesso calibro.

Tornando in città, nel quartiere di Scampia i militari compagnia stella hanno sequestrato un revolver calibro 22 marca Hopkins & Allen. In piazza Trieste e Trento, invece, fu arrestato un 22enne incensurato dei Quartieri Spagnoli per detenzione e porto di arma da fuoco.

Intorno alle 2 sostava in piazza Trieste e Trento, nell’angolo con via Nardones. Era solo e considerato il coprifuoco è stato immediatamente fermato e identificato. Addosso, hanno scoperto i Carabinieri, portava una pistola Beretta Gardone VT cal. 7.65 mm, completa di serbatoio ma priva di munizioni.

L’arma sequestrata è risultata oggetto di un furto commesso a Torino nell’agosto del 2014.
Il 22enne è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

Tutte le armi sequestrate saranno sottoposte ad accertamenti balistici per verificare se siano state utilizzate per fatti di sangue o intimidazione.