Arma dei Carabinieri
adv

Cinque le persone denunciate. Oltre 190 le persone controllate. Attività commerciali sottoposte al controllo del N.A.S.

E’ sempre intensa l’attività di controllo del territorio dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. Intensificati i presidi nel quartiere di San Giovanni a Teduccio grazie all’impegno dei militari della Compagnia di Napoli Poggioreale, questa volta supportati da quelli del Reggimento Campania, del Nucleo Cinofili di Sarno e del N.A.S. partenopeo.

192 le persone e 71 i veicoli controllati, numerose le contravvenzioni al Codice della Strada notificate: tra queste, 5 automobilisti sono stati sorpresi alla guida di auto senza copertura assicurativa, altrettanti motociclisti circolavano senza casco in sella a scooter.

Due le persone denunciate per detenzione abusiva di armi: marito e moglie di Corso San Giovanni a Teduccio, lui già agli arresti domiciliari, detenevano nella loro abitazione una katana con una lama di 30 cm, una pistola a salve marca “Police” cal. 8 sprovvista del tappo rosso, una pistola a salve “Gap” cal. 8 con caricatore e una pistola Bruni cal. 8 a salve. 32 le munizioni rinvenute e sequestrate dello stesso calibro.

Tre i detenuti ai domiciliari controllati e sorpresi fuori dalle loro abitazioni. Tutti denunciati, dovranno rispondere di evasione.

Controlli estesi anche alle attività commerciali

Sanzionata una macelleria di Corso San Giovanni a Teduccio il cui deposito è stato trovato in condizioni igienico – sanitarie carenti. Al magazzino sono stati posti i sigilli.

Due gli assuntori di droga segnalati alla Prefettura: il primo nascondeva nelle tasche 0,26 grammi di hashish, il secondo deteneva in casa 2 piante di marijuana.

I controlli continueranno senza sosta anche nei prossimi giorni.