Sala Operatoria
adv

Aperta inchiesta all’Ospedale del Mare di Napoli per capire cosa sia realmente successo

È successo all’Ospedale del Mare, nosocomio di Ponticelli, Napoli. Una donna di 81 anni è entrata in coma dopo l’assunzione di un antibiotico, cui si è scoperto essere allergica. Immediatamente, è scattata la denuncia da parte della figlia dell’anziana donna, che ha sottolineato l’ennesimo caso di malasanità. I fatti risalgono allo scorso giugno, ma sono in corso tutti gli accertamenti da parte delle forze dell’ordine per chiarire quanto successo.

Il ricovero

Stando alle parole della figlia, la donna, affetta da tumore, ha raggiunto l’ospedale lo scorso 13 giugno. Durante il ricovero, le è stato somministrato un antibiotico, il Rocefin, ma quasi nell’immediato ha accusato una reazione allergica al farmaco. Qualche giorno dopo, precisamente il 25 giugno, la donna ha subito l’operazione oncologica per la quale era ricoverata all’Ospedale del Mare. Proprio successivamente a questa, pare le sia stata somministrata un’altra dose di Rocefin, per cui si era scoperto fosse allergica. Questa è stata la causa dell’arresto cardiocircolatorio, cui è seguito il coma.

Una negligenza inaccettabile

La notizia, che è stata diffusa proprio in queste ore, ha sollevato un polverone. “Sapevano benissimo che non poteva assumere l’antibiotico, l’allergia è emersa proprio durante il ricovero” ha affermato la figlia della paziente, presentando la sua denuncia. Si è espresso in merito alla questione Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. “Abbiamo chiesto all’Asl Napoli 1 di avviare un’inchiesta interna per evincere come sia stato possibile un fatto del genere. Qualora l’inchiesta dovesse confermare il contenuto della denuncia presentata dalla signora saremmo di fronte ad una negligenza inaccettabile”, ha replicato Borrelli. Intanto, si attendono notizie dall’inchiesta interna avviata dal direttore dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, per capire e accertare cosa sia realmente accaduto.