Home Tecnologia Nasce l’app My Tutela per le vittime di violenza

Nasce l’app My Tutela per le vittime di violenza

L’app My Tutela permette di raccogliere messaggi, foto, video e telefonate da presentare alle forze dell’ordine in caso di reato

209
violenza sulle donne

L’app My Tutela permette di raccogliere messaggi, foto, video e telefonate da presentare alle forze dell’ordine in caso di stalking e atti violenti

È stata presentata a Bari l’app My Tutela per tutelare tutte le vittime di abusi, violenza e bullismo. Alla conferenza stampa erano presenti il Presidente Nazionale ed il coordinatore nazionale Mede@ Alberto Paolini e Daniela Natalizia, l’assessora al welfare del Comune Francesca Bottalico, il responsabile provinciale di Bari alla conduzione sportelli Francesco Papeo, il responsabile nazionale Enti locali delegato all’apertura di sportelli istituzionali Francesco Longobardi, la responsabile settore legale Mede@ Raffaella Longobardi e lo Chief Executive Officer di My Tutela Marco Calonzi.

Come funziona l’app My Tutela?

L’app My Tutela è uno strumento decisamente innovativo, che attraverso la tecnologia permette di supportare le vittime di violenza, di abuso e di bullismo o di qualunque reato commesso attraverso smartphone.

Funziona in modo molto semplice, basta registrarsi per poter inserire uno o più numeri da monitorare in caso di stalking o minacce pervenute attraverso qualsiasi mezzo: telefonate, messaggi, foto e video.

I dati raccolti vengono poi scaricati direttamente sul cloud del server dell’app, nel rispetto totale delle norme sulla privacy, per poter essere stampati direttamente sotto forma di report. In questo modo, è possibile avere un documento assolutamente valido come prova da presentare alle forze dell’ordine in caso di denuncia oppure di processo.

L’utilità dell’app

L’app rappresenta davvero uno strumento di svolta sia per tutte le vittime di reati perpetuati attraverso smartphone, ma anche per tutti gli operatori (forze dell’ordine, psicologi, medici, assistenti sociali, avvocati) che lavorano per proteggere, sostenere e supportare le persone che subiscono tali violenze.

Infatti, per combattere fenomeni di questo tipo, oltre ai fondamentali processi di sensibilizzazione culturale, è necessario poter contare su strumenti validi e pratici.

La tecnologia a sostegno delle vittime di violenza

Si è, dunque, trovato un modo per mettere a disposizione delle vittime di violenza la tecnologia. Con l’app, infatti, sarà possibile combattere la paura più grande di coloro che si trovano a vivere incubi di questo tipo: il non essere creduti. Con questo strumento, infatti, si avrà immediatamente a disposizione un report che costituisca una prova inconfutabile.

È chiaro, comunque, che My Tutela non si sostituisce alle indagini, ma può essere un sopporto molto utile per Polizia e Carabinieri nello svolgimento delle indagini, fornendo prove certificate sulla base delle quali intervenire.